Hotel Domani

250 milioni di euro per rilanciare l’Hotel Excelsior e il De Bains al Lido di Venezia

Coima Sgr, società indipendente di gestione dei fondi di investimento immobiliare, ha annunciato la ricapitalizzazione del fondo ex Real Venice I (oggi Lido di Venezia). Un’operazione da 250 milioni di euro con l’obiettivo di ristrutturare e rilanciare l’Hotel Excelsior e l’Hotel Des Bains, due strutture ricettive storiche del Lido di Venezia.
Il masterplan prevede lo sviluppo di una prima fase con la riqualificazione dell’Hotel Excelsior, della relativa spiaggia e di Palazzo Marconi.  Successivamente alla stabilizzazione della nuova gestione, ci sarà l’avvio della riqualificazione dell’Hotel Des Bains. La riqualificazione dell’Excelsior dovrà rispettare la sua tradizione e vocazione storica, con l’obiettivo di contribuire a un progetto di qualità di recupero di un patrimonio veneziano e italiano di straordinario valore.

Coima Sgr è stata chiamata dai quotisti del fondo Real Venice I nel 2015 per sostituire la precedente società di gestione al fine di condurre la ristrutturazione, con il supporto finanziario di Intesa Sanpaolo e Unicredit, del fondo che era in default – si legge in una nota – Nel corso degli ultimi 24 mesi sono stati risolti i rapporti con i creditori, raggiungendo un accordo rispetto ad alcuni contenziosi fiscali pregressi, riordinando la gestione tecnica edilizia, identificando nuovi fornitori e ripristinando gli abusi edilizi precedenti.
A fine 2016 la società ha rescisso il contratto con il precedente gestore alberghiero, nominando al suo posto L+R. L’Hotel Excelsior ha riaperto ad aprile. Il 9 maggio è stata data esecuzione finale agli accordi che prevedono la costituzione di un nuovo fondo denominato “Lido di Venezia II” (il “Fondo”) promosso e gestito da Coima Sgr, a cui è stato apportato il portafoglio alberghiero composto dall’Hotel Excelsior, dall’Hotel Des Bains, da Palazzo Marconi, dalle concessioni sulle spiagge e dai beni ancillari dei due alberghi. I partecipanti al Fondo sono rappresentati dai quotisti storici del progetto riuniti nell’ambito del fondo originario, tra cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ed il Fondo pensione per il Personale dell’ex Banca di Roma che avevano fornito al Fondo ex Real Venice il supporto finanziario necessario per la definizione del processo di rilancio, da London & Regional Properties Group e dalla stessa Coima Sgr.

“L’accordo raggiunto con Intesa Sanpaolo, UniCredit e London & Regional Properties a valle del completamento della ristrutturazione societaria, rappresenta un primo risultato determinante nell’avvio della riqualificazione del Lido di Venezia, in collaborazione con le istituzioni cittadine e con la comunità” ha dichiarato Manfredi Catella, fondatore & amministratore delegato di Coima Sgr. “La rigenerazione dell’isola lagunare può rappresentare un progetto pilota nel turismo per l’Italia”.