Turismo stagionale: appello a sostegno di imprese e occupazione

Attenzione e risorse a favore delle imprese turistiche stagionali è quanto chiedono Federalberghi, Faita Federcamping e le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs al governo. A tale proposito le varie associazioni hanno sottoscritto un appello comune per richiedere nello specifico la riduzione del cuneo fiscale sul lavoro stagionale, con l’aumento della percentuale di deduzione (attualmente al 70%) dalla base imponibile IRAP del costo del lavoro relativo ai contratti di lavoro stagionali e la proroga dello sgravio dal contributo aggiuntivo dell’1,4%, e la revisione della nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) che nella sua attuale formulazione comporta una drastica riduzione della copertura assicurativa per i lavoratori stagionali, causando la crisi di importanti sistemi turistici territoriali.

“Le imprese stagionali” afferma il Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca “rappresentano una realtà importante per il turismo italiano. Con questa intesa abbiamo voluto formulare delle proposte condivise per promuoverne la competitività e la capacità di creare occupazione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here