Donnafugata Golf Resort dopo il rebranding si rifà il look

Dopo aver siglato un accordo di franchising con Starwood (oggi parte di Marriott), il Donnafugata Golf Resort & Spa di Ragusa ha avviato un’operazione di rinnovo a partire dalla grande area comune del piano terra (570 mq, reception, hall, lounge, shop).
Il progetto di restyling è stato affidato allo Studio Marco Piva. L’obiettivo era rinnovare gli spazi e la loro funzionalità senza stravolgere l’immagine della struttura, salvaguardandone gli elementi storici e il richiamo al territorio.
Il grande spazio al pianterreno, tipico dell’architettura rurale agricola del 900, con la sua altezza imponente e le capriate, era fortemente dispersivo. Sono state quindi create due forti quinte sceniche, rappresentate da due tende a tutta altezza e da un blocco in vetro, che da un lato enfatizzano l’architettura esistente e dall’altro dividono idealmente in quattro la grande hall: l’area della reception, una zona di attesa/lounge, la zona shop e un’area salotto, pensata come estensione del bar adiacente. Accorgimenti che, oltre a dividere visivamente gli spazi, svolgono un’importante funzione acustica di interruzione delle onde sonore, di mantenimento della temperatura (riducendo la dispersione dell’aria condizionata) e di filtro della luce solare che proviene dalle tre grandi portefinestre a fondo sala.

Ricevimento, lounge e area soggiorno
Sono stati mantenuti i tre banconi originali in stile barocco siciliano, enfatizzati dalla sostituzione della parete in ceramica chiara del retrodesk con un rivestimento in pietra pece con sfumature tra il moka e nero. Le lampade sono state sostituite con un sistema di faretti direzionabili all’altezza dei desk, mentre uno strip led è stato previsto a parete per creare un punto luce scenografico.
Nella lounge e area soggiorno sono state sostituite tutte le sedute e i tavolini diversificando le varie zone in base all’utilizzo
. Diverse tipologie di seduta, dal pouff alla poltrona alle sedute singole per la zona d’attesa. Divani confortevoli disposti in maniera ordinata per l’area soggiorno. I corpi illuminanti a sospensione sono stati mantenuti abbassandone le altezze e rivestendo le lunghe catene con soffici tessuti. Anche i cappelli delle lampade sono stati sostituiti con altri di maggiore dimensione

Area Shop
Un grande box in vetro e metallo colore oro, con una texture che da un lato lascia trasparire quello che c’è all’interno e dall’altro si lega ai i colori del territorio. Il blocco in vetro divide lo spazio più informale dedicato all’attesa/lounge da quello più formale dell’area soggiorno, ma al contempo mantiene la trasparenza e si pone come elemento leggero e non invasivo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here