Effetto Expo? Cresce la spesa dei turisti stranieri in Italia, cala l’outgoing

La bilancia dei pagamenti turistica ha presentato nel mese di agosto 2015 un surplus di 1.633 milioni di euro, a fronte di un avanzo di 1.144 milioni nello stesso mese dell’anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, pari a 4.682 milioni, sono cresciute del 10,5 per cento; quelle dei viaggiatori italiani all’estero, pari a 3.049 milioni, sono diminuite dell’1,4 per cento.

Milano_Expo 2015

Nel periodo gennaio-agosto 2015 si è registrato un avanzo di 9.857 m
ilioni di euro
, a fronte di un surplus di 8.670 milioni nello stesso periodo dell’anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia sono aumentate del 6,4 per cento, attestandosi a 25.307 milioni; quelle dei viaggiatori italiani all’estero, pari a 15.450 milioni, sono cresciute del 2,2 per cento.

Nel periodo gennaio-agosto 2015, la spesa degli stranieri che hanno alloggiato in alberghi e villaggi turistici in Italia è cresciuta del 9,5 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2014; quella di chi ha soggiornato presso altre strutture ricettive è aumentata dell’1,4 per cento. Nello stesso periodo la spesa dei viaggiatori italiani che hanno alloggiato in alberghi e villaggi turistici all’estero è cresciuta dell’1,0 per cento, mentre la spesa di quelli che hanno pernottato presso altre strutture ricettive è cresciuta del 4,3 per cento.

L’effetto EXPO Milano
L’effetto EXPO è esploso non casualmente a partire dal mese di agosto e i dati di Banca d’Italia lo hanno registrato puntualmente. Facile prevedere lo stesso andamento per i dati di settembre e ottobre. Altro elemento che risulta: gli italiani hanno preferito restare in Italia sia per andare a Milano che per andare al mare e in montagna lontano dal rischio di attentati che ha sconsigliato il Nord Africa e il Mar Rosso.

Facile prevedere che il 2015 passerà alla storia non solo per l’estate più calda e l’autunno più tiepido di sempre ma soprattutto per diversi record sia nell’incoming che probabilmente raggiungerà quota 36 miliardi di euro che per il surplus generato dal turismo che supererà la soglia dei 14 miliardi di euro. E poi c’è ancora chi giudica un errore l’aver organizzato EXPO 2015 a Milano…

I dati esaltanti del 2015 pongono in maniera ancora più urgente e drammatica il fatto che l’Italia deve dotarsi di una politica industriale del turismo a partire dalla creazione di un vero Ministero del Turismo (da collocare magari nel Palazzo Italia di EXPO a Milano) capace di coordinare i ministeri coinvolti nel fenomeno (lavoro, infrastrutture, cultura, università e formazione, artigianato, agricoltura, trasporti). Il 2016 deve vederci impegnati a confermare i dati del 2015 sfruttando un evento su scala planetaria che ha dato una eccezionale visibilità al nostro Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here