Ha ancora senso la clausola Last Room Availability per le tariffe corporate?

Uno studio pubblicato oggi da CWT Solutions Group – la divisione di Carlson Wagonlit Travel che si occupa di consulenza alle aziende – segnala ai travel manager quanto sia onerosa e spesso immotivata l’applicazione di Last Room Availability Rates da parte degli hotel. L’indagine infatti evidenzia una differenza del 5% tra il valore delle tariffe hotel percepito dai responsabili aziendali e quello effettivo in caso di presenza della clausola LRA.
“Le tariffe LRA sono state, sin dagli anni ’80, la regola aurea che non è mai stata messa in discussione negli accordi con gli hotel. Tuttavia, abbiamo esaminato in profondità la questione e a nostro avviso la sua validità si è decisamente offuscata” afferma Eric Jongeling, Director di Hotel Solutions. Il nostro studio rivela che in alcuni mercati si possono verificare differenze tra il 5% e l’11% in caso di presenza della LRA; i travel manager dovrebbero quindi tenerlo in considerazione quando negoziano le tariffe globali”.
Tra i principali risultati della ricerca, che ha analizzato 7.300 prenotazioni alberghiere effettuate nel 2016 in 97 Paesi, emerge che:
– Esiste una differenza pari al 5% in media tra il valore percepito e quello effettivo delle tariffe LRA. Questo si può tradurre in milioni persi ogni anno per le aziende a causa di una sopravvalutazione del valore delle tariffe LRA.
– Il 44% degli hotel richiede un costo addizionale per includere la clausola LRA.
– Anche in presenza di un accordo che include la LRA, resta il 12% di probabilità che la tariffa corporate non venga applicata in caso di scarsa disponibilità di camere.
– La presenza di più hotel contrattualizzati in un determinato mercato fa venir meno la necessità di includere una clausola LRA.
– La differenza tra il valore delle tariffe LRA percepito e quello effettivo è considerevolmente più alta per gli hotel di categoria superiore rispetto a quelli più economici, e varia anche da città a città.

Last Room Availability Rates (LRA)
Quando le aziende negoziano una tariffa che include la Last Room Availability (LRA) – molto spesso più elevata rispetto a tariffe Non Last Room Availability (NLRA) – hanno il diritto di acquistare la camera alle condizioni e alla tariffa concordate, anche se l’hotel ha a disposizione solo un’unica camera di quella categoria.
Per le aziende che invece non hanno negoziato una clausola LRA e che hanno a disposizione solo tariffe NLRA, resta a discrezione dell’hotel stabilire il prezzo dell’ultima camera.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here