L’offerta Green di Lago Maggiore Meeting Industry alla BTC di Firenze

Prende il via domani 12 novembre a Firenze la 29° edizione di BTC, la fiera degli eventi, punto d’incontro per operatori e professionisti internazionali del turismo congressuale. Alla manifestazione Lago Maggiore Meeting Industry parteciperà con il progetto “Lago Maggiore Green Meeting” per promuoversi anche come destinazione congressuale sostenibile. I professionisti MICE infatti possono contare su una filiera di operatori che, aderendo ad un codice di comportamento elaborato sulle migliori esperienze internazionali, garantiscono al cliente finale un evento realizzato nel rispetto dell’ambiente sulla base di tre principi: gestione sostenibile dell’evento attraverso un processo di organizzazione che riduce l’impatto sull’ambiente; innovazione e qualità per ricercare nuove soluzioni per il modello di “green meeting”; partenariato ovvero l’impegno a sviluppare una rete di prodotti e servizi professionali orientati alla sostenibilità.
L’offerta italo-elvetica di Lago Maggiore Meeting Industry annovera 410 alberghi da tre a cinque stelle con quasi 16.700 camere e più di 50.000 posti a sedere distribuiti in 517 sale. Oggi può contare anche sulla nuova conference hall di oltre 600 mq del Regina Palace Hotel di Stresa, una sontuosa sala completamente attrezzata che può ospitare più di 650 persone. L’hotel, uno dei fiori all’occhiello che la destinazione può vantare, giovedì 14 novembre ospiterà la terza tappa delGiro d’Italia delle donne che fanno impresa“, organizzata da Unioncamere in collaborazione con le Camere di Commercio e i Comitati per la promozione dell’imprenditoria femminile, che per questa sesta edizione ha come filo conduttore il turismo e i settori che ruotano intorno ad esso. La tappa di Stresa dell’evento itinerante “in rosa” sarà anche un po’ verde e avrà per tema Donne e Sostenibilità.

Dal punto di vista della salvaguardia dell’ambiente l’area del Lago Maggiore ha ottenuto di recente due importanti riconoscimenti:

  • Verbania è risultata seconda alla ventesima edizione di “Ecosistema urbano”, il rapporto pubblicato da Legambiente, Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore presentato il 29 ottobre scorso. Per la raccolta differenziata dei rifiuti Verbania si conferma ben oltre il 70% (72,8%, era al 72,1% l’anno scorso) ed è seconda solo a Pordenone. Migliora poi per il numero di passeggeri sul trasporto pubblico e fa segnare una crescita ormai costante per la superficie di suolo urbano destinato ai pedoni e alle bici.
  • Il Parco Nazionale Valgrande e il Parco Veglia Devero hanno ottenuto l’ambita certificazione “Carta Europea del Turismo Sostenibile” (CETS) conferita ai due parchi il 6 novembre scorso a Bruxelles, presso la sede del Parlamento Europeo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here