NH Italia licenzia il personale in esubero

Il 3 gennaio i vertici di NH Italia Spa, che fa capo alla spagnola NH Hoteles, hanno incontrato le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a Roma per concludere l’iter di legge relativo all’ultima procedura di mobilità. La compagnia alberghiera ha dichiarato che, malgrado la volontà delle parti sociali di pervenire ad un ulteriore accordo, l’indisponibilità immediata dell’accesso agli ammortizzatori sociali ha impedito la finalizzazione di una proroga della cassa integrazione in deroga terminata il 31 dicembre 2013, costringendo la società a risolvere i rapporti di lavoro con il licenziamento di circa 80 delle 102 persone dichiarate in esubero.

Il piano di riorganizzazione di NH Italia Spa è partito a luglio 2012  con l’avvio di procedure di mobilità e cassa integrazione in deroga per un numero definito di dipendenti presenti in 30 delle 50 strutture aziendali sul territorio nazionale. Per minimizzare l’impatto sociale del piano, la compagnia alberghiera ha messo in atto anche una serie di strumenti gestionali quali ricollocazioni nelle proprie strutture (anche tramite sostegno economico per il trasferimento), percorsi di outplacement con l’ausilio di società specializzate, operazioni di sostegno al reddito su richiesta dei dipendenti in cassa integrazione in deroga e la corresponsione di incentivi all’esodo volontario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here