Hotel Domani

Radaelli: i collegamenti ad alta velocità dagli aeroporti eccellente biglietto da visita per il Paese

“Le infrastrutture, siano esse aeroporti, porti o stazioni ferroviarie, rappresentano il primo e più importante biglietto da visita per un Paese. Servizi di qualità, efficienti e veloci, innescano un circolo virtuoso con ricadute positive. L’investimento nelle infrastrutture, è quindi una scelta vincente per il futuro, soprattutto se consideriamo che i collegamenti ad alta velocità, che stanno accorciando le distanze tra le principali città d’arte del Paese, sono sempre più utilizzati anche dai turisti stranieri che scelgono l’Italia come meta di vacanze.”

Lo rende noto il Commissario Straordinario dell’ENIT, Cristiano Radaelli, commentando l’accordo firmato oggi al Meeting di Rimini tra il Governo italiano e le Ferrovie dello Stato per l’alta velocità negli aeroporti di Fiumicino, Malpensa e Venezia.

“Per l’industria turistica italiana la sinergia tra i mezzi di trasporto e la collaborazione con le Amministrazioni locali per la valutazione dei flussi possono ottimizzare i servizi ed offrire al turista un servizio integrato ed efficiente” ha aggiunto il Commissario dell’ENIT “L’intermodalità aereo-treno, come avviene negli altri Paesi europei, rappresenta un grande passo in avanti in favore del sistema dei trasporti e dello sviluppo della domanda di traffico prevista per i tre hub aeroportuali, ma anche un bene fondamentale per la nostra industria turistica tesa a finalizzare sempre di più un valido sistema di accoglienza lungo tutta la penisola.”