Risultati da record per Baglioni Hotels e apertura alle Maldive

Baglioni_Resort_Maldives_PoolBaglioni Hotels ha chiuso il 2015 con un fatturato di 55 milioni di euro (+18%). L’EBITDA è pari a 6 milioni di euro. Nell’ultimo anno il tasso di occupazione è stato del 75% negli hotel italiani di Milano, Venezia, Firenze, Punta Ala e Roma, e del 71% in quello di Londra. La property di Milano (Baglioni Hotel Carlton) ha realizzato le migliori performance: +16% di occupazione solo nel primo quadrimestre 2015 e grazie all’effetto Expo ha concluso l’anno con un +28%. Il turismo straniero rappresenta il 90% della clientela Baglioni Hotels con una forte prevalenza di americani.

Il piano di espansione della compagnia prevede già per il primo quadrimestre 2017 l’apertura del Baglioni Resort Maldives, primo resort italiano 5 stelle lusso delle Maldive. Un progetto a basso impatto ambientale, composto da 99 villas, suddivise in 7 tipologie. Tra i principali servizi offerti: 3 ristoranti (italiano, internazionale e giapponese), piscina con bar, spa, diving center, servizio maggiordomo e svariate proposte di escursioni in barca. Secondo le prime stime di business plan, il Baglioni Resort Maldives dovrebbe registrare nel primo anno un fatturato di circa 20 milioni di euro.

I risultati raggiunti quest’anno sono decisamente sopra le attese” ha commentato Guido Polito, CEO di Baglioni Hotels. “L’andamento positivo conferma la validità del nostro modello di business e la gestione che caratterizza la nostra collection di 5 stelle lusso, collocati nelle città ad alta affluenza turistica. Siamo una proprietà famigliare che non ha mai voluto cedere a compromessi sulla qualità, ma ha sempre lavorato per mantenere alti i propri valori – italianità, esperienza e unicità. Nel corso degli ultimi anni abbiamo preferito adottare una strategia d’investimento sul brand, sulle competenze e sull’internazionalizzazione”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here