Uappala Hotels fa tris a Ferrara con due nuove dimore d’epoca

Una camere dell'Hotel Duchessa Isabella di FerraraProsegue l’espansione del gruppo alberghiero italiano Uappala Hotels con l’acquisizione di due nuovi alberghi a Ferrara: l’Hotel & Spa Duchessa Isabella (5 stelle) e l’Hotel Principessa Leonora (4 stelle). Con i due ingressi, Uappala raggiunge quota diciotto strutture in portafoglio a livello nazionale.

Nella città estense le due new entry vanno ad aggiungersi all’Hotel Ferrara, preso in gestione lo scorso anno. Entro la fine del 2018 la struttura verrà affiliata al brand Mercure.

Hotel Duchessa Isabella, Ferrara

La sala soggiorno con camino dell'Hotel Duchessa Isabella di FerraraUnico 5 stelle di Ferrara, l’albergo ha il fascino della dimora cinquecentesca con soffitti a cassettoni con fregi in oro zecchino, autentiche porte laccate del ‘500, camini dai colonnati antichi, affreschi di scuola ferrarese. L’hotel offre 21 camere e 6 suite dotate di ogni comfort, bar e ristorante.

A breve verrà inaugurata la nuova Spa con sauna, bagno turco, piscina idromassaggio riscaldata, percorso kneipp, sale massaggi e trattamenti di bellezza affidati alla cura di personale specializzato.

“Tra gli progetti già in serbo per questo raffinato cinque stelle nel centro di Ferrara – spiega Leonardo Piagneri, direttore generale Uappala Hotels – quello di creare un ristorante di qualità in linea con l’offerta dei nostri ‘Hotel Collection’, con prodotti e materie prime del territorio e una carta capace di stuzzicare anche i palati più esigenti, invitandoli a scoprire i piatti tipici della zona e della regione”.

Hotel Principessa Leonora, Ferrara

Una camera dell'Hotel Principessa Leonora di FerraraA 100 metri dall’Hotel Duchessa Isabella sorge la seconda acquisizione di Uappala Hotels. L’Hotel Principessa Leonora, 4 stelle, è un’altra dimora cinquecentesca, preservata dallo scorrere del tempo grazie al sapiente restaurato della scala monumentale, dei pavimenti in cotto, delle colonne di sostegno del passaggio coperto in marmo, dei vecchi camini e delle intere facciate dell’edificio.

Gli ospiti sono accolti in un’atmosfera d’altri tempo nelle 21 camere e suite che portano i nomi dei personaggi illustri che vi hanno soggiornato, mentre alcune stanze dispongono di giardinetto privato e prendono il nome dall’uso a cui erano destinate. La collezione di arazzi francesi esposta al suo interno ne fa un “art hotel” ante litteram. Nella struttura anche eleganti sale meeting e sala per le colazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here