TURISMO & MERCATO

Venezia – Italia. Si può fare meglio!

Venezia rappresenta l’Italia meglio di quanto ci si immagini. È una città unica – tutto il mondo l’ama e ce l’invidia – ma è sporca, molti muri sono scrostati, molti edifici sono lasciati in uno stato di degrado, il traffico nel Canal Grande è caotico e pericoloso, la segnaletica è un’opinione.

L’Arsenale di Venezia ha una storia incredibile: vi fabbricavano le navi in serie già nel 1400. Ci sono molti capannoni vuoti, nessuno che abbia ancora pensato di creare un Museo multimediale sulla storia navale della Serenissima Repubblica, una storia durata oltre 11 secoli.

Vincemmo a Lepanto grazie alle Galeazze veneziane: chi sa che cos’è una Galeazza? Chi sa che cosa è successo a Lepanto?

Ogni giorno navi da crociera grandi il doppio del più grande edificio veneziano  transitano davanti a San Marco. Garantiscono migliaia di posti di lavoro e decine di milioni di euro di fatturato, ma non si potrebbe far sbarcare i crocieristi in laguna senza far correre il pur minimo rischio a Venezia? A Vancouver lo fanno, noi no. Perché?

Starwood, la holding alberghiera americana, ha appena speso 35 milioni di euro per restaurare il Gritti Palace, un hotel Luxury Collection, edificio del 1475 abitato nel 1500 dal doge e diventato albergo nel 1948. Starwood merita un encomio solenne per la qualità del lavoro svolto: i bagni sono stati fasciati a macchia aperta con lastre di marmo pregiato di 90 centimetri di larghezza e fino a 160 centimetri di altezza, mobili, suppellettili, lampade e camere sono stati fotografati, inventariati, immagazzinati a Marghera e poi riportati nel sito originario. L’albergo è stato dotato di una vasca di contenimento per l’acqua alta. Le camere sono scese da 92 a 81. Gli americani credono in Venezia, e noi?

Venezia è un museo a cielo aperto e come tale andrebbe trattato: numero chiuso per garantire un turismo accessibile, Destination Manager per gestire la città con poteri prefettizi, toilette pubbliche in ogni sestiere per dimostrare al mondo che rispettiamo i turisti. A dire il vero, è quanto dovremmo fare per l’intera Italia. Voi che cosa ne pensate?

CONDIVIDI

1 commento

Rispondi a hotel venezia aeroporto Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here