Una nuova stazione ferroviaria migliorerà l’accesso a Pompei

PompeiUna nuova stazione ferroviaria collegherà gli scavi archeologici di Pompei con la rete ferroviaria nazionale e locale. Circa 35 milioni di euro l’entità dell’investimento previsto; due anni e mezzo i tempi stimati per la realizzazione: 12 mesi per la progettazione, le attività negoziali, l’acquisizione delle aree e dei permessi più 18 mesi per i lavori e il collaudo finale.

Il nuovo Hub ferroviario ‘Pompei Scavi’ sorgerà sull’intersezione della linea Rfi Napoli-Salerno con la linea della Circumvesuviana Napoli-Sorrento. In corrispondenza della nuova fermata verrà realizzata una stazione ferroviaria che sarà collegata direttamente agli Scavi di Pompei da un percorso pedonale attrezzato. Alla stazione sarà affiancato un parcheggio di interscambio modale di circa 200 posti auto.

Il piano è stato approvato durante la riunione del Comitato di gestione della buffer zone per lo sviluppo delle aree comprese nel piano di gestione Unesco ‘Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata’, alla quale hanno partecipano il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini; il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio; i rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alla coesione territoriale; il Presidente delle Regione Campania, Vincenzo De Luca; i sindaci di Boscoreale, Boscotrecase, Castellammare di Stabia, Ercolano, Pompei, Portici, Torre Annunziata, Torre del Greco, Trecase; il direttore del Grande Progetto Pompei, Giovanni Nistri e il soprintendente di Pompei, Massimo Osanna.
Nel corso della seduta è stata deliberata anche la partecipazione al Comitato, senza diritto di voto, del comune di Terzigno che ne aveva fatto richiesta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here