Aica: “Priorità è riaprire l’Italia. Il turismo tricolore riaccenda i motori”

Mettere in calendario la riapertura del Paese per riaccendere i motori dell’incoming, sia sul mercato interno che su quelli esteri. E’ questa la richiesta che arriva al Governo nazionale da Confindustria Alberghi, che in una nota spiega come la programmazione sia “fondamentale per restituire fiducia al Paese e alle persone” e, per un settore come quello turistico alberghiero, sia “un passaggio fondamentale per permettere la ripartenza” domestica e internazionale.

In tal senso la vice presidente di Aica, Maria Carmela Colaiacovo, si dice “molto soddisfatta dell’indicazione uscita dall’incontro tra Governo e Regioni”, con queste ultime in forte pressing per un’uscita dalle restrizioni e un atteggiamento dialogante di Mario Draghi, specie con l’avanzamento delle operazioni vaccinali.

È necessario partire da subito con la programmazione delle riaperture – rimarca Colaiacovo -. Non possiamo permetterci di perdere neppure una giornata di lavoro dopo 13 mesi di fermo pressoché totale. Tanto più oggi vedendo che molti Paesi nostri concorrenti si stanno muovendo già da tempo per intercettare i primi flussi turistici legati all’estate. A Governo e Regioni chiediamo subito un tavolo per lavorare sulla ripartenza e sul green pass, il passaporto vaccinale che è destinato ad avere grande importanza per la ripartenza del settore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here