Il 2020 degli hotel: prezzi giù del 17%. Nella top ten delle città più deprezzate “vince” Amsterdam

I prezzi degli hotel sono calati in media – a livello globale – del 17% nel 2020. A spiegarlo è uno studio condotto dal tour operator tedesco Dertour, che ha confrontato le tariffe medie di 75 destinazioni in tutto il mondo.

Alti e bassi
In vetta alla top ten delle città che hanno visto calare di più il prezzo medio per camera (almeno per gli hotel rimasti aperti nei mesi dei vari lockdown nazionali) troviamo Amsterdam (-51%) seguita da San Francisco e Vancouver (-39% e -37%). Ai piedi del podio Bangkok e Phuket, poi Barcellona e Miami. New York, Mosca e Rio de Janeiro completano la top ten, tutte con variazioni superiori al -30%.

 

 

E le città italiane? Venezia ha registrato un calo medio del -16%, Roma del -25% e Firenze del -23%. Milano e le altre città a maggiore vocazione turistica del Belpaese non sono invece state prese in considerazione dallo studio. Per cinque destinazioni – in totale controtendenza – si sono invece verificati degli aumenti del prezzo medio per camera: si tratta di Marrakech, Abu Dhabi, Dresda, Lubecca e Baden Baden. Lievi contrazioni, nell’ordine di qualche punto percentuale, per Costanza, Jeju, Salisburgo, Delhi e Singapore.

E il 2021?
Quanto alle previsioni per l’anno prossimo, il ceo del tour operator autore dello studio, Ingo Burmester, osserva che “l’80% del prezzo di un pacchetto turistico è determinato dal costo di voli e hotel. Soprattutto in quelle destinazioni dove non c’è una grande richiesta, i costi dovrebbero diminuire anche nel 2021“. Per quanto riguarda le destinazioni che potrebbero raccogliere la maggior richiesta, il manager ritiene che “siamo in un periodo molto impegnativo, anche se stiamo riscontrando un grande interesse per i viaggi nazionali e possiamo prevedere una ripresa anche per le destinazioni mediterranee, europee più in generale e sulle rotte a lungo raggio, non appena le restrizioni di viaggio verranno rimosse“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here