Ridurre i costi energetici aumentando comfort e redditività

Quanto pesano i costi energetici – riscaldamento, acqua, gas ed elettricità – sul bilancio di una struttura ricettiva? Che si tratti di una ristrutturazione o di una nuova realizzazione, saperlo è fondamentale, specie oggi che la concorrenza si è fatta più agguerrita e non sempre è possibile agire sulle tariffe per far quadrare i conti. Al vantaggio economico, poi, si aggiunge l’innegabile impatto positivo sulla brand reputation che un approccio green comporta.
Per trovare la soluzione ottimale dal punto di vista impiantistico, e ridurre quindi al minimo i costi energetici, Hoval mette a disposizione del mondo hospitality un network di consulenti specializzati e un know how maturato nella riqualificazione energetica di numerosissime strutture alberghiere in Italia e all’estero. Con un approccio completo, digitale e smart, l’azienda affianca sia il progettista che l’installatore, partendo da una valutazione dell’impianto e del suo rendimento e proponendosi come partner di supporto sia per la parte termica che di regolazione.

Hoval, inoltre, suggerisce incentivi e finanziamenti, propone soluzioni tecniche e offre assistenza remota e in loco con una serie di servizi quali estensioni di garanzia o contratti di manutenzione digitale Software as a Service. Tutto questo grazie a sistemi integrati che consentono un funzionamento simbiotico degli impianti che si possono gestire con un’unica interfaccia e a una regolazione digitale che comporta un risparmio annuo compreso tra il 5% e il 40%. Tutte le soluzioni fornite da Hoval sono dotate di serie del sistema di regolazione Top Tronic® E: grazie al collegamento online ad una centrale meteorologica, la regolazione imposta già la temperatura in base alle condizioni del tempo previste, riducendo i consumi e i costi di esercizio e aumentando quindi la redditività. Garantito, invece, il massimo livello di comfort e di silenziosità degli impianti.

Tauber’s Biovital Hotel, 100% green

L’albergo altoatesino (nella foto in alto e sotto), in Val Pusteria, è noto per la sua spiccata sensibilità nei confronti dell’ambiente e del biologico. L’hotel è stato oggetto di un recente ampliamento e adeguamento impiantistico, per il quale la proprietà ha scelto di affidarsi ad Hoval, a garanzia del minor impatto ambientale possibile della struttura. A un preesistente impianto a biomasse è stata aggiunta una soluzione costituita da 2 moduli termici in cascata Hoval TopGas Slim BC-i a gas a condensazione. Hoval Top Gas consente di recuperare il 15% di energia in più, aumentando il rendimento fino al 107%. L’impianto è dotato di dispositivo di regolazione TopTronic® E che, collegato a Internet, regola i consumi in base alle previsioni meteo e fornisce dati sul funzionamento dell’impianto e sui consumi. In questo modo se ne ottimizza l’efficienza, si riducono i costi, si prevengono in molti casi eventuali malfunzionamenti e se ne facilità la manutenzione. Per la gestione dell’acqua calda sanitaria è stato invece installato un bollitore con sistema a flusso continuo Hoval Trans Therm Aqua, una soluzione perfetta per le strutture turistiche, dove è previsto un elevato fabbisogno di acqua calda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here