Roma: tre anni e 25 milioni di euro dopo, nuova vita per l’hotel Villa Pamphili

Tre anni e 25 milioni di euro di investimenti dopo, riapre l’hotel Villa Pamphili, l’urban resort immerso nel verde del più grande parco di Roma. Il re-opening è fissato al mese di luglio: la struttura di Antirion SGR è gestita da Aries Group, società di gestione di grandi immobili specializzata nella conduzione di asset con vocazione turistica.

Il nuovo Villa Pamphili è un quattro stelle con oltre 230 camere interamente ridisegnate con approccio spaziale biofisico e reinterpretazione dello stile italiano, piscina e spa, che “si propone – si legge in una nota della proprietà – come punto di riferimento per una clientela internazionale che cerca il comfort di un resort a due passi dal centro di Roma. L’hotel si pone anche come un innovativo centro congressi di 1.600 mq, 15 sale meeting e una plenaria da oltre 500 posti“. A completare l’offerta, l’hotel si apre alla città con il suo ristorante Terrazza Pamphili nel rooftop panoramico al quinto piano della struttura.

L’interior design è stato curato da Dexter Moren Associates, uno degli studi di design più accreditati al mondo, con sede a Londra. Colliers Italia ha operato come project manager e Fondazione Enpam è il quotista di riferimento del fondo Antirion Global Comparto Hotel, che oltre a Villa Pamphili conta altre 7 strutture alberghiere in Italia, tanto da essere uno dei principali fondi immobiliari italiani dedicati all’ospitalità.

 “La riapertura dell’Hotel Villa Pamphili – ha commentato Ofer Arbib, CEO di Antirion -.è un momento particolarmente significativo per la nostra SGR, ma anche per la città di Roma che sicuramente nella seconda metà dell’anno vedrà il ritorno di un flusso di turisti internazionali. Siamo fieri del risultato raggiunto grazie alla collaborazione con stakeholder di altissima professionalità e competenza nonché di intraprendere questa nuova avventura con un gestore come Aries, partner affidabile e di esperienza”.

Per parte sua Stefano de Santis, CEO e Socio Fondatore di Aries Group, ha spiegato che la nuova apertura “è motivo di orgoglio e soddisfazione per noi, una prova di flessibilità ai rapidi mutamenti del mercato in cui operiamo. Questa sfida ci stimola a dare il meglio nell’anticipare la ripresa in arrivo, con la consapevolezza di operare al servizio di una proprietà istituzionale solida quale Antirion SGR e con il supporto di un team altamente qualificato. Roma si prepara a ospitare diverse nuove aperture da parte di marchi internazionali prestigiosi; è un segnale positivo che ci pone in una linea concorrenziale stimolante, da cui ci aspettiamo grandi risultati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here