Alessandra Laterza dirige l’Hotel Capo d’Africa di Roma

Marina Toti e Alessandra Laterza

L’Hotel Capo D’africa, 4 stelle superiore situato nel cuore di Roma, ha una nuova padrona di casa: Alessandra Laterza – 36 anni, laureata in Scienze Politiche e con consolidate competenze di marketing – è stata chiamata a dirigere la struttura e continua a ricoprire il ruolo di direttore commerciale, anche dell’altro hotel del Gruppo nella capitale, il Visconti Palace Hotel..
“Sono consapevole dell’importanza al giorno d’oggi della comunicazione interna e esterna” commenta la nuova direttrice “ed intendo puntare su canali innovativi, soprattutto i social network. Il nostro obiettivo è quello di fornire un’ospitalità su misura, anticipando addirittura i desideri dei clienti, reinventandoci ogni giorno e lavorando sulla qualità dei servizi e non solo sulle caratteristiche strutturali, pur eseguendo costantemente lavori migliorativi”.
“A seguito di un’analisi di geomarketing” prosegue Alessandra “abbiamo rilevato che sono nati in zona innumerevoli bed & breakfast/affittacamere di lusso che iniziano a rivelarsi dei veri e propri competitor. Pertanto, per fronteggiare la concorrenza e distinguerci sul mercato vogliamo ampliare la gamma dei nostri servizi ed in particolare quelli relativi al food & beverage”.

“Ho puntato su Alessandra perché energica, vivace ed entusiasta” spiega l’Amministratore Delegato del Gruppo, Marina Toti. “Credo nel binomio donna-albergo perché le donne sono in grande sintonia con questo tipo di attività e nel lavoro sono veloci, intuitive, sensibili e multi-tasking – senza nulla togliere ai nostri validissimi collaboratori maschi! – ma nel nostro Paese non sono ancora valorizzate come meritano. Con Alessandra condividiamo gli stessi obiettivi rivolti a personalizzare e ottimizzare l’albergo, che deve essere assolutamente guest oriented e deve dare agli ospiti una calda sensazione di casa! In questo campo non c’è spazio per l’improvvisazione. Da quando abbiamo aperto il primo albergo nel 1974, il Visconti Palace Hotel, abbiamo sempre investito in collaboratori altamente professionali e consulenti di livello. Il turismo è una cosa seria e deve essere considerato un’industria perché contribuisce al 12% del PIL. L’Italia, ma soprattutto Roma, dovrebbe proprio vivere di turismo”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here