Un nuovo luxury hotel dal concept innovativo nel cuore di Verona

Da sinistra, Federica Valbusa, art director del The Gentleman, Antonia Pavesi, consigliere delegato alla cultura del Comune di Verona, Angelo Spinalbelli, general manager del Gruppo Leoncino Hotels Luxury Experience

Sabato 14 dicembre è stato inaugurato il Grand Relais The Gentleman of Verona del gruppo Leoncino Hotel Luxury Experience.  Un relais di lusso con ristorante e Spa che è al contempo un’esclusiva boutique in cui ogni raffinato oggetto esposto o utilizzato può essere acquistato: dai quadri di “gentiluomini” appesi alle pareti del bar, agli oggetti di arredo delle stanze, ai complementi e i tessuti, alla linea cortesia ecc.  L’hotel – nato per rappresentare e promuovere il contemporary Italian life style – è un sapiente mix di tradizione e innovazione, sobrietà ed eleganza, con un’attenzione al dettaglio in grado di soddisfare la clientela più esigente e di cultura internazionale.

La struttura, ubicata nello storico Palazzo Trezza d’Acquarone, a pochi passi da Piazza Brà, ha richiesto due anni e mezzo di lavori di restyling e un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro. Tutti i lavori sono stati affidati a maestranze locali, l’85% dei fornitori di oggetti di lusso e di arredo sono veneti, l’ampia gamma di tessuti utilizzati è 100% italiana.
L’albergo offre 14 camere, ognuna unica nel suo stile. Il bar e il ristorante, la Blue Spa, la Cigar room e la prestigiosa Cantina sono aperti anche ai clienti esterni.

È un sogno che si avvera per l’imprenditore Angelo Spinalbelli e sua moglie Federica Valbusa, rispettivamente project creator & general manager e art director & interior designer del Grand Relais The Gentleman of Verona.
“Siamo partiti pensando di offrire a Verona una struttura ricettiva di nuova concezione nell’area lusso” spiega Angelo Spinalbelli. “Crediamo molto nelle potenzialità della nostra città, per questo abbiamo già iniziato ad avviare sinergie con i principali enti culturali per favorire politiche di incoming di eccellenza”.
“Da tempo desideravamo realizzare un concetto di ospitalità unico, basato sulle nostre esperienze” aggiunge Federica Valbusa. “Speriamo di poter presto replicare questa idea anche in altre città, puntando sulla stessa qualità dell’accoglienza, con formule di volta in volta particolari ed esclusive”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here