Da TeamSystem Hospitality i consigli per la ripartenza

Torneremo a viaggiare, ma non come prima. Le imprese turistiche sono chiamate a mettere in atto piccoli e grandi cambiamenti, in attesa di lasciarsi alle spalle l'emergenza Coronavirus. Tra gestione delle cancellazioni, servizi aggiuntivi e qualità della comunicazione, ecco come cambierà il mondo dell'ospitalità e come prepararsi alla riapertura

Le imprese del turismo si stanno preparando alla ripartenza tenendo conto che nei prossimi mesi difficilmente le cose saranno “come prima”. Come prima, cioè, dell’emergenza sanitaria da Coronavirus che ha costretto gli alberghi a chiudere le porte, i viaggiatori a fermarsi, le persone a stare a casa.

Si tornerà a viaggiare, ma in modo diverso. Le attese e le esigenze del nuovo viaggiatore stanno prendendo forma in queste settimane di semi-libertà, in cui ci si può muovere di più, ma non del tutto. In fatto di tutela della salute e distanziamento sociale, probabilmente, “la guardia” rimarrà alta per mesi. Ed è per questo che tutti gli operatori del settore devono ripensare le proprie modalità di lavoro.

Da TeamSystem Hospitality, la società del gruppo TeamSystem specializzata in software gestionali per hotel, ecco qualche consiglio per la ripartenza, per prepararsi a farlo al meglio, più forti di prima.

Le esigenze dei viaggiatori post Covid-19

Sono tanti gli italiani che non vedono l’ora di tornare a viaggiare. Ma l’albergo cambierà il suo modo di essere percepito, e la frase “sentirsi a casa” assumerà un valore diverso.

Negli hotel dovranno essere rispettate le norme che vanno dalla distanza minima, alla continua sanificazione delle stanze fino a nuove modalità per servire i pasti nei ristoranti. Le persone cercheranno luoghi di soggiorno “sicuri”, non solo belli e adatti al business o al divertimento. L’igiene dovrà essere meticolosa, forse nei set di cortesia i bagnoschiuma verranno sostituiti con gel igienizzanti e asciugamani usa e getta. Sarà necessario ripensare alle disposizioni nelle sale comuni e nei ristoranti, i servizi saranno importanti: garantire una colazione o una cena in camera, permettendo di non entrare in contatto con gli altri ospiti, potrà essere considerato un plus.

Gli albergatori, chiamati a ripensare le proprie strategie, possono trovare nel software PMS (Property Management System) di TeamSystem Hospitality uno strumento concreto di aiuto. Questo gestionale alberghiero, infatti, oltre a essere di supporto nella routine quotidiana permette di dare uno sguardo alle strategie e ai numeri del passato, per proiettarsi nel futuro prendendo decisioni consapevoli. Il PMS consente di verificare ciò che è stato fatto finora, con quali risultati, di capire dove investire per ottenere margini di miglioramento, creando così una nuova strategia. Il marketing automatizzato di TeamSystem Hospitality, inoltre, consente di sfruttare al meglio la booking window e proporre ai clienti servizi extra. Inoltre, funzionalità come il web-check-in consentono non solo di ridurre le occasioni di contatto diretto, ma semplificare in genere le procedure di registrazione: tramite il collegamento web, infatti, l’ospite potrà gestire autonomamente le operazioni di registrazione prima dell’arrivo in hotel.

Come cambieranno i viaggi di lavoro

Un grande cambiamento riguarderà i viaggi di lavoro. Le fiere sono state spostate o cancellate, i business meeting dovranno attendere, le sale dedicate a convegni e congressi dovranno forse trovare nuove destinazioni d’uso, per un po’.

L’avvento dello smart working, inoltre, inciderà sui viaggi d’affari dei prossimi mesi: tutte le aziende hanno sperimentato un nuovo modo di lavorare “a distanza”. Di conseguenza, gli alberghi dovranno rivedere gli accordi con le imprese, fornire strumenti di video conferenza. Probabilmente aumenteranno i soggiorni brevi, e forse i day use per chi ha la necessità di fermarsi a lavorare solo qualche ora, in piccole sale attrezzate.

Un nuovo modo di vendere e di comunicare

Anche dal punto di vista della vendita e del rapporto con i clienti, gli hotel dovranno “reinventarsi” per i prossimi mesi, mettendo in atto nuove strategie.

Nessuno si azzarderà ad acquistare viaggi senza la possibilità di cancellazione, le tariffe “non rimborsabili” dovranno lasciare spazio a formule che diano più sicurezza ai clienti. Garantire la possibilità di cancellazione, senza costi aggiuntivi, fino a poche ore prima dell’arrivo sarà un must. Solo così si potrà abbattere la barriera psicologica per quegli ospiti che devono cominciare a riprogrammare i propri spostamenti.

In questa fase di ripresa il grande alleato sarà la comunicazione: ogni hotel dovrà illustrare come sta cambiando per ripartire, come si sta organizzando per diventare un partner per le aziende o un luogo “sicuro” in cui trascorrere le ferie. Tutti gli strumenti di comunicazione hanno la loro importanza: sito web, newsletter, contatto telefonico con la clientela consolidata, materiale cartaceo e social network.

I clienti sono la più grande risorsa: conoscere le loro abitudini e mantenersi in stretto contatto con loro può servire a comprenderne le nuove modalità di consumo. In questo contesto, il software gestionale PMS per hotel TeamSystem Hospitality, può essere usato per sviluppare il proprio business in modo nuovo. Attraverso efficaci strumenti di marketing automatizzato TeamSystem Hospitality aiuta l’albergatore a incrementare vendite e marginalità, attraverso invii di e-mail automatiche. La business intelligence integrata nel software offre l’opportunità di prendere decisioni supportate da informazioni affidabili, complete e costantemente aggiornate.

Marketing persuasivo, interazione con Facebook, upselling, offerte alternative e recovery strategy sono poi il cuore di Booking Click, il booking engine di Team System Hospitality, che consente di presentare offerte, informazioni e immagini in modo estremamente chiaro, per rassicurare i clienti e invogliarli a prenotare.

Rivedere i piani tariffari

Alla ripartenza, nella scelta di un hotel,
il prezzo di una stanza sarà la variabile meno interessante. Non essendoci una domanda, è inutile abbassare il prezzo, le leve d’acquisto su cui spingere diventano altre. Ecco perché è il momento di rivedere le strategie tariffarie, agendo su due fronti: sicuramente aggiornando la consueta presenza sui principali portali online, ma soprattutto potenziando l’attività di promozione e prenotazione diretta dal proprio sito con applicazioni come Booking Click. Figaro, poi, è la piattaforma di TeamSystem Hospitality sviluppata per massimizzare e semplificare la distribuzione, la visibilità e la vendita delle camere su diversi canali: il sito web di un albergo è uno di questi, ma Figaro gestisce il flusso di vendita e l’aggiornamento su oltre 100 portali di prenotazione online. Dall’extranet del booking engine, infine, è possibile creare nuove promozioni “ad hoc”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here