Dreaming of Italy: la nostra cultura non si ferma

La nostra cultura non si ferma. In questo momento in cui l’emergenza sanitaria ci impedisce di muoverci, ma ci concede più tempo per navigare in rete, sono molte le iniziative culturali online che tengono desta l’attenzione sul nostro patrimonio artistico e museale regalandoci belle emozioni, in attesa di poterle vivere di persona.

Primo fra tutti il canale YouTube del Mibact impegnato in una vera e propria maratona su musei, siti archeologici, Biblioteche, archivi, spettacolo, cinema e musica, grazie ai contributi dei luoghi della cultura statali e di tante istituzioni culturali nazionali che hanno aderito. Sono molti i video che raccontano mostre presenti e passate, restauri, capolavori delle collezioni, performance, curiosità, segreti e dietro le quinte dei luoghi della cultura statali. Storici dell’arte, archeologi, archivisti, bibliotecari, restauratori, architetti, attori e musicisti si impegnano per avvicinare i cittadini al proprio patrimonio culturale e a rimanere in contatto con l’arte e la cultura in questa difficile circostanza.

Un’altra iniziativa all’insegna delle cultura che merita attenzione è Raffaello500, il museo virtuale allestito da Musement per celebrare l’anniversario dei 500 anni dalla morte di Raffaello. Un percorso museale virtuale alla scoperta di oltre 100 opere che hanno segnato la carriera artistica del genio di Urbino. A tutti gli effetti un viaggio che, partendo dalla città marchigiana, conduce ai confini del mondo per riscoprire l’autenticità del pittore e architetto che in solo 37 anni di vita seppe cambiare le sorti della storia dell’arte a livello mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here