Garavaglia: “Hotel, ipotesi riapertura il 2 giugno. Il turismo deve poter programmare”

Una riapertura della ricettività italiana fissata al 2 giugno. A ipotizzarlo è stato il ministro del turismo Massimo Garavaglia, che sembra aver sposato la richiesta dell’incoming italiano di stabilire date certe per la ripartenza, con un congruo preavviso che consenta agli operatori di mettere in piedi per tempo la stagione estiva.

“Dare date certe al turismo”
Ci è stata data ampia rassicurazione – ha spiegato il ministro – che è intenzione del governo arrivare a una programmazione per l’estate. Nel giro di qualche giorno saremo in grado di dare date certe, che sono un elemento fondamentale perché ogni giorno che passa perdiamo potenziali clienti. I nostri competitor si stanno già organizzando, e per questo abbiamo portato avanti a livello europeo il discorso sul pass vaccinale. L’anno scorso abbiamo aperto da metà maggio, non vedo perché non possa essere così anche quest’anno”.

L’ipotesi 2 giugno
Il ministro ha quindi spiegato che “in Francia il presidente Macron dice che il 14 luglio apriranno tutto, noi abbiamo il 2 giugno come festa nazionale e speriamo che sia la data giusta”. L’altro aspetto affrontato dal ministro è quello del green pass, che Garavaglia preferisce definire “lasciapassare, perché non dà diritto a spostarsi solo a chi è stato vaccinato, ma anche a chi è stato malato di Covid o ha un tampone negativo. È uno strumento che va realizzato a livello europeo per evitare divari competitivi”.

“Riaprire appena possibile”
Quanto alla necessità di mettere in calendario le riaperture, Garavaglia ha spiegato che “c’è un mondo che il 27 del mese ha lo stipendio assicurato e il problema non se lo pone, potrebbe stare chiuso in eterno. Chi, invece, ha uno stipendio se lavora, altrimenti non ce l’ha, ha un problema. Quindi, è nostro dovere guardare i dati. Se i dati danno le condizioni per aprire in sicurezza, appena si può, si apre in sicurezza”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here