HNH Hospitality conferma le nuove aperture per il 2020

Luca Boccato AD di HNH HospitalityMalgrado la situazione attuale, HNH Hospitality conferma le due nuove aperture in calendario per quest’anno: l’Hotel Indigo Verona – Grand Hotel Des Arts, frutto del restyling e upgrade di 62 camere, e il nuovo indirizzo DoubleTree by Hilton Rome Monti, in Piazza dell’Esquilino nel cuore della città eterna.

“Nonostante l’anno si preannunci incerto e complesso visto il contesto di crisi – spiega l’amministratore delegato Luca Boccato (nella foto) – il Gruppo sta lavorando per rispondere al mercato in modo efficace ai primi segnali di ripresa, che speriamo possano arrivare a partire dal mese di settembre”.
Tra gli strumenti a disposizione dei clienti i voucher, “che consentono di cambiare le date di prenotazione in modo gratuito e flessibile sui 12 mesi in tutte le strutture del Gruppo”.

I risultati raggiungi da HNH Hospitality

Il bilancio 2019, approvato per la prima volta con la nuova data di chiusura al 31 ottobre, evidenzia un utile netto pari a 1,2 milioni di euro. Il Gruppo ha registrato dal 1° gennaio al 31 ottobre 2019 32,6 milioni di ricavi complessivi, con un incremento del 4,2% (1,4 milioni di euro in più) rispetto allo stesso periodo del 2018. Il margine operativo lordo (ebitda) è pari a 4,762 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il 2018 e l’ebit è a 2,427 milioni di euro. Stabili i principali indicatori di performance del 2019, con occupazione (79,1% contro il 79,3% dell’anno precedente) e revPar (95,2 contro il 94,1) sostanzialmente in linea con il precedente esercizio. L’adr è invece aumentato, passando da 118,7 a 120,3 euro.

Il Gruppo è solido e, grazie alla sua struttura patrimoniale e organizzativa, possiamo guardare al futuro con l’entusiasmo di sempre e portare avanti alla ripartenza le due nuove aperture a Verona e Roma” conclude Boccato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here