Il primo compleanno di NEWH Italia

L’Italia è uno dei paesi più visitati al mondo e il turismo – tenendo conto dei dati pre Covid – pesa per circa il 13% del PIL: questa la premessa che ha portato alla nascita, un anno fa, di NEWH Italia, il chapter italiano di NEWH, associazione senza scopo di lucro, principale risorsa di networking a livello internazionale nel settore hospitality per promuovere formazione, sviluppo di competenze professionali, nonché opportunità di business.

Per celebrare l’avvenimento, il 24 giugno da 21 WOL, a Milano, si è svolto un evento che ha visto una grande affluenza di partecipanti, associati del chapter Milano ma anche persone interessate al settore hospitality in generale. Il chapter italiano di NEWH, nato a gennaio del 2020, è stato fondato da Enrico Cleva, Marisa Corso, Silvia Criscione, Michele Crociani, Sergio Grazioli, Anna Paola Tassi recentemente sostituita da Gabriella del Signore nel ruolo di Direttore Programming a cui si sono aggiunti William Loloey, Davide Ravalli, Francesco Scullica tutti parte del Board of Directors e Tanya Ramolo con Sergio Cassarini nel ruolo di Chair.

Come afferma Enrico Cleva, Presidente di NEWH ITALIA: “È evidente che il successo dell’iniziativa, in uno dei più rilevanti mercati mondiali per l’ospitalità turistica e in uno scenario in grande crescita per il business dell’ospitalità, è riconducibile al “bisogno” da parte di tutti gli operatori del settore, in primis per coloro che hanno già aderito, di avere una associazione di stampo anglosassone, dedicata interamente a questo settore, con uno sguardo al design, e con la mission di costruire opportunità di networking nel settore hospitality”. Continua Marisa Corso, Executive Advisor, “lanciare una iniziativa di networking in piena pandemia sembra una missione impossibile, i risultati raggiunti hanno invece smentito queste previsioni e hanno confermato la volontà del settore hospitality di ricominciare in modo nuovo e propositivo.”

“Tra i principali scopi dell’Associazione, che conta oggi 29 chapter nelle principali città americane ed europee, ci sarà anche la raccolta di fondi per finanziare borse di studio da destinare a giovani studenti che opereranno nel settore hospitality. NEWH sta infatti impostando collaborazioni con alcuni dei più importanti Atenei italiani come il Politecnico di Milano, l’Università Bocconi e l’Università Federico II di Napoli.”, così afferma Francesco Scullica, Direttore Scholarship di NEWH.

Nel più ampio spirito di networking e malgrado le attuali condizioni, l’Associazione NEWH organizza regolarmente  webinar mensili in collaborazione con i chapter in Francia e Gran Bretagna ed ha organizzato nel 2020 importanti convegni con Associazioni come Fiabci (https://www.fiabci.it) e Arel (https://www.arelitalia.com) con le quali ha stabilito costanti relazioni. Nel suo primo anno di attività, NEWH Milano ha inoltre premiato con il prestigioso TOP ID Award, tre dei maggiori studi italiani operanti nel settore hospitality, e che tra i primi hanno creduto in questo progetto associativo: lo Studio Alberto Apostoli, lo Studio Caberlon Caroppi e lo Studio Marco Piva.

Nell’attesa della ripartenza, NEWH sta lavorando per creare nuove e importanti opportunità nelle relazioni internazionali, sia in Europa che negli Stati Uniti e in Canada. Il chapter di Milano apre l’Italia al mondo dell’ospitalità internazionale, dove l’associazione è un assoluto punto di riferimento, e si pone come base per costruire relazioni di business su scala globale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here