L’Hotel Europa di Chivasso (TO), nel Canavese, è uno splendido esempio di un albergo che ha cambiato letteralmente pelle passando da un look datato di un 3 stelle nato negli anni ’70 a un interior design raffinato, di tendenza.
Le soluzioni d’arredo adottate conferiscono una spiccata personalità agli ambienti, secondo uno stile ispirato a un’idea di lusso semplice, che è alla base del concept alberghiero.

Il progetto, curato dallo studio di architettura Italia and Partners, è partito dalla ristrutturazione del ristorante (120 mq più 70 mq di dehors, 150 coperti), trasformato in un locale chic, contemporaneo. Pavimentato in grès effetto resina 80×80 cm, l’ambiente è allestito con tavoli in legno di noce canaletto e sedute di Giuseppina di Bonaldo, in polipropilene, dallo stile retrò reinterpretato in chiave moderna.

Il restyling della hall

Il secondo step della ristrutturazione ha coinvolto la hall. Due le sfide progettuali: il mantenimento della pavimentazione originale in marmo verde, su desiderio della committenza, e la grande colonna centrale. Il primo aspetto è stato risolto creando una continuità con la finitura effetto marmo di Carrara dei banconi della reception e della zona bar. La colonna centrale, invece, è stata valorizzata con una libreria in ferro e noce canaletto – pezzo unico realizzato su disegno – trasformando un punto critico in un elemento caratterizzante del progetto.

Di grande effetto la soluzione adottata per l’illuminazione a soffitto: un intersecarsi di linee nere di larghezza ridotta, create da esperti artigiani, al cui interno sono alloggiati i faretti LaserBlade di iGuzzini. I banconi del ricevimento e del bar sono invece illuminati dalle lampade a sospensione String Light di Flos.

Nell’area caratterizzata da pareti rivestite con carta da parati Fil d’argent di Hermès, è stata creata una zona relax, completata da quattro poltrone Alfie di Bonaldo in ecopelle vintage blu petrolio, alternate ai tavolini Tie di Bonaldo. È stato inoltre ricavato uno spazio cocktail bar, in cui le sedie in ecopelle si alternano ai tavolini Kadou di Bonaldo, mentre davanti al desk reception è stata collocata una panca a elle, realizzata su progetto.

Piani camere, working in progress

Per quanto riguarda le camere, il progetto di ristrutturazione finora ha coinvolto le quattro Deluxe room all’ultimo piano dell’hotel. La pavimentazione, in grès porcellanato ad effetto parquet, sale sulla parete dietro al letto fungendo anche da testata.

Il bagno è rivestito in grès porcellanato effetto marmo di Carrara, alternato a pareti smaltate color tortora opaco. Due dei quattro bagni hanno la doccia che si affaccia sulla camera grazie ad una vetrata fumé. Il bagno di una delle quattro camere Deluxe comprende una vasca idromassaggio Jacuzzi ed è rivestito interamente in grès porcellanato, sempre effetto marmo di Carrara.

Gli arredi su misura, disegnati dallo studio Italia and Partners, alternano l’ottone spazzolato alla laccatura opaca. L’armadio è stato volutamente lasciato a giorno, in linea con le ultime tendenze negli alberghi che hanno una prevalenza di clientela business. Il mobile di fronte al letto ha ha la triplice funzione di porta valige, scrivania e frigo bar.

L’ottone degli arredi su misura costituisce il filo conduttore degli interni, che si ritrova anche nella sedia e nel comodino di Calligaris e nella lampada Ic di Flos. Le tende sono doppie: da giorno in color sabbia e oscuranti in una tonalità grigio scuro.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here