A cavallo, in sidecar o alle luci dell’alba: cento hotel si alleano per rilanciare Firenze

Cento hotel per rilanciare Firenze e il suo incoming. Li ha messi insieme “Destination Florence Plus”, piattaforma creata per mettere sul mercato un’offerta – definita come “unica e unificata” – che possa rilanciare la culla del Rinascimento come meta turistica dopo l’emergenza sanitaria del Covid-19, presentando la città “come non l’hai mai vista”.

L’iniziativa, frutto della collaborazione tra gli operatori all’interno del Destination Florence Convention & Visitors Bureau, fa leva su tariffe alberghiere disponibili esclusivamente sul marketplace e su altri servizi ed esperienze sul territorio, per coinvolgere gli altri operatori della filiera turistica di Firenze e dei suoi dintorni.

Come funziona
Per ogni camera prenotata su “Destination Florence Plus”, il visitatore ha diritto a un codice promozionale con sconti fino al 30% su una selezione di prodotti turistici, tra tour, esperienze e degustazioni. Tra questi, ci sono un tour in sidecar con arrivo alla splendida distilleria del Gin “Peter in Florence” per una visita guidata con degustazione; un tour agli Uffizi la mattina presto per godersi i capolavori della Galleria senza folla; una passeggiata a cavallo nel Chianti con degustazione di vino.

Tutti gli operatori presenti su ‘Destination Florence Plus’ sono stati selezionati seguendo criteri qualitativi molto alti e il rispetto di un codice etico, e sono aziende rigorosamente toscane. La campagna ‘Destination Florence Plus’ è rivolta principalmente al mercato italiano ed europeo e potrà adattarsi anche ad altri mercati in base all’andamento delle riaperture internazionali: sarà attiva fino a dicembre 2021, mentre la call rivolta agli operatori è sempre aperta. La campagna di promozione turistica sul digitale, messa in campo da Destination Florence Convention & Visitors Bureau, è sostenuta anche da Comune di Firenze, Camera di commercio di Firenze e Fondazione Cr Firenze. Il lancio della campagna è stato anche l’occasione per la piattaforma di Destination Florence di cambiare pelle, avvicinarsi al turista proponendo un nuovo tipo di approccio e un nuovo racconto del viaggio.

Ogni mese la piattaforma si tinge di un tema diverso con il claim ‘Be’ per raccontare una destinazione accogliente e dinamica in grado di adattarsi al modo di essere dei suoi visitatori. Dopo il lancio di Be.Long, progetto permanente, maggio è stato il mese del Be.Music, ispirato al teatro del Maggio musicale fiorentino, giugno del Pride e dell’inclusività con Be.Yourself, luglio sarà il mese dedicato alla mostra di palazzo Strozzi e all’arte moderna con Be.Modern, agosto con Be.Cool guarderà all’Estate Fiorentina e settembre sarà dedicato al divertimento con focus dedicati al vino e ai locali in città, con il claim Be.Happy.

Con questa  operazione – afferma Federico Barraco presidente del Destination Florence Convention & Visitors Bureausi mette davvero in pratica, per la prima volta, il protocollo d’intesa firmato dal Comune di Firenze con la Camera di Commercio di Firenze, l’Università, Toscana Promozione e la collaborazione della Fondazione CR Firenze, per investire su unico soggetto e condividere tutti insieme la strategia per il rilancio. In altre parole, per la prima volta si mette in campo un progetto di sistema, che finalmente vede lavorare insieme tutti i soggetti della filiera – dalle istituzioni ai singoli operatori privati – per proporre un’idea diversa di turismo per Firenze. Facendo leva sugli strumenti del mercato – prezzi, tariffe, offerte – abbiamo messo a punto una proposta di turismo integrata che speriamo possa diventare un modello”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here