Lo stile autentico della tradizione sarda nel nuovo Chia Laguna

Leggi anche

Riapertura in due fasi per il Chia Laguna, il resort sulla costa sud occidentale della Sardegna di Italian Hospitality Collection: il 1° giugno riapriranno gli Hotel Village e Baia di Chia resort Sardinia, mentre il 1° luglio sarà il momento dell’Hotel Laguna. Le riaperture arrivano al termine di un intervento di riqualificazione totale degli hotel e degli spazi comuni portata avanti attraverso il fondo Star gestito da Castello SGR.

La firma del restyling, iniziato l’anno scorso con l’Hotel Village, è quella dello Studio Marco Piva di Milano e l’ispirazione del progetto – che ha coinvolto in continuità con il precedente intervento l’Hotel Baia (ora Baia di Chia resort Sardinia), l’Hotel Laguna, lo Spazio Oasi e tutti gli outlet – è stata la natura del territorio. Il nuovo resort è caratterizzato da un’atmosfera mediterranea pensata per offrire ai propri ospiti un luogo in cui si respira l’autentica tradizione sarda. Lo Studio Marco Piva ha ridisegnato ambienti e spazi outdoor del resort attraverso interventi di landscaping e new lighting, per arrivare al restyling completo di camere, spazi comuni, ristoranti e outlet. Il desiderio di inserirsi nella morfologia del paesaggio sardo armonizzandosi con essa ha portato alla creazione di una forte permeabilità tra esterno e interno, alla scelta di nuove palette cromatiche e l’utilizzo di materiali naturali come legni, fibre e corde con linee morbide e sinuose.

Il nuovo Baia di Chia Resort Sardinia

Immerso nella macchia mediterranea, il nuovo Baia di Chia Resort Sardinia, diventato 5 stelle, offre ai suoi ospiti 77 camere distribuite sulla collina per regalare affacci sul verde, sulla laguna o sul mare. In tutti gli spazi comuni – reception, bar, ristorante – sono state usate sfumature derivanti dalla terra, come la sabbia e l’argilla, e gli arredi e le finiture sono in fibre naturali, provenienti anche dall’artigianato locale.

Il Bar Canneto, oltre all’operazione di restyling, ha visto l’introduzione di nuovi spazi di aggregazione, che permettono all’ospite di vivere un’esperienza conviviale rinnovata, creando dei percorsi dedicati che introducono alla piscina semi-olimpionica, istituendo nuove aree di interazione che favoriscono la socializzazione.

Il ristorante principale sarà Il Ginepro il cui arredo è caratterizzato da  elementi della tradizione sarda (piatti di fibra vegetale a soffitto, lampadari in rattan intrecciato, sedie in corda) realizzati in legno e intrecci naturali. Aperto a colazione e cena, propone prodotti locali e di ispirazione mediterranea.

Nuovo Hotel Laguna

Il nuovo Hotel Laguna comprende il vecchio 5 stelle hotel Laguna e lo Spazio Oasi, il quale, data la particolare conformazione, è stato trasformato nel family corner del nuovo hotel alta gamma del Chia Laguna resort. Le strutture condividono gli spazi comuni, mentre le camere e le suite restano distinte.

Ora ad accomunarle c’è il design concepito dallo Studio Marco Piva, che ha ridisegnato le 106 camere ispirandosi alla natura che le circonda e alle bellezze della terra che le ospita. Molto usato il marmo Biancone di Orosei, roccia calcarea estratta e lavorata in Sardegna che si distingue per le sue cromie caratteristiche dovute alle inclusioni di fossili di conchiglie, coralli e altri organismi. Con le sue sfumature, che vanno dal bianco al rosa, è stato declinato in varie superfici dell’hotel in diverse finiture, per esaltare le qualità del materiale e conferire agli ambienti quel senso di ricercatezza che li rende ancor più confortevoli e accoglienti.

Rinnovati anche il Ristorante La Terrazza, che è il ristorante principale per  colazione e cena, il Bar Bollicine, aperto tutto il giorno per cocktail, snack, piatti leggeri e musica dal vivo, e il bar a bordo piscina Bioaquam, con un’elegante zona lounge e un solarium per unire il relax della piscina con il piacere della tavola.

Sa Mesa – in sardo: La Tavola – è invece il nuovissimo ristorante dedicato alla Sardegna che apre ai suoi ospiti per cena, con una grande sala e un affascinante spazio all’aperto. Lo stile è informale, ispirato alle trattorie, per mettere a proprio agio i clienti. Nel menù piatti tradizionali e  prodotti tipici dell’Isola.

Spazi comuni dell’Hotel Village

Lo Studio Marco Piva – che lo scorso anno aveva curato il restyling delle camere – quest’anno ha lavorato sugli spazi comuni. Così il ristorante Domus, con la sua sala e la sua grande terrazza coperta fra il verde e i fiori dei giardini, è diventato uno spazio accogliente, familiare e informale che fa sentire, appunto, a casa.

L’informalità regna anche a Mezze, il nuovo ristorante a bordo della grande piscina centrale del resort, fra il verde dei giardini. Qui, per favorire la convivialità, i menù di Mezze offrono tante pietanze che, secondo la tradizione, vengono condivise e passate fra i commensali. Mezze è aperto anche durante il giorno per il pranzo a bordo piscina, con un menù di piatti freschi, semplici e deliziosi serviti presso il ristorante o comodamente sotto il proprio ombrellone. Per la cena di fronte al panorama del golfo e della torre di Chia c’è invece l’Osteria La Torre, nella Piazza degli Ulivi, che propone un menù dedicato al pesce freschissimo della costa e ai frutti di mare, da gustare naturalmente con i vini della Sardegna.

 

 

 

Lo stile autentico della tradizione sarda nel nuovo Chia Laguna
- Ultima modifica: 2021-05-24T12:07:38+02:00
da Anna Calvanese

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

HD – Single Template - Ultima modifica: 2021-09-24T15:19:00+02:00 da webfactory
css.php