Tra entertainment e tecnologia, ecco come si evolve l’accoglienza contemporanea

Lo chef Bruno Barbieri con Alessandro Misani discutono di entertainment e tecnologia al bar del ME Milan Il Duca di MilanoLe formule dell’accoglienza in Italia si rinnovano sotto il segno dell’intrattenimento e della tecnologia: un trend di successo che sta conquistando un numero sempre più ampio di ospiti.

E proprio in merito a hôtellerie, ospitalità e entertainment, ecco cosa ne pensa lo Chef pluristellato Bruno Barbieri, intervistato da Alessandro Misani, Direttore del ME Milan Il Duca.

Come si è evoluto secondo te il mondo degli hotel negli ultimi 20 anni?
L’hôtellerie nel mondo si è evoluta parecchio, mentre in Italia siamo più tradizionalisti. Se in molte strutture la spinta del mercato ha portato ad adeguare i servizi, in altre capita ancora di arrivare di notte e trovarsi di fronte a personale poco preparato che non è in grado di relazionarsi in maniera precisa e puntuale con il cliente, tutto questo magari solo per risparmiare un po’. Ma il rischio ormai è che il mercato non perdoni. Servono investimenti anche da parte dello Stato e agevolazioni per gli albergatori: non va mai dimenticato che gli hotel sono il biglietto da visita del nostro Paese.

Se ti dico hotel, cosa mi rispondi?
Rispondo una seconda casa! Un luogo magico da vivere, per lavoro, per una vacanza o per amore.

Qual è il tuo rapporto con gli hotel? Riesci a sentirti a casa un po’ ovunque o ti senti sempre un “ospite”?
Amo frequentare gli hotel e certamente mi sento sempre a casa in qualsiasi posto mi trovo; poi ci sono hotel che mi fanno sentire più a mio agio e altri meno. Dipende da diversi fattori, dall’arredamento all’atmosfera…

Un uomo d'affari prenota un soggiorno da un tablet con Hotel Booking di Sky Come scegli gli hotel in cui soggiornare?
Li scopro, mi organizzo a seconda della zona dove devo andare, guardo alcuni siti – per esempio il servizio Hotel Booking di Sky – cerco immagini oppure mi affido al passaparola, dipende.

Che tipo di ospite sei in hotel? Esigente e pignolo o rilassato e accomodante?
Sono un cliente che rispetta l’hotel scelto, non metto mai i piedi con le scarpe sopra il copriletto e quando appoggio la valigia sul porta-valigia sto molto attento a non sporcare il muro, non spreco asciugamani e quando me ne vado controllo che sia tutto in ordine! Torno sempre dove ho soggiornato, almeno una seconda volta.

Secondo te è più difficile stare dietro i fornelli o dietro il banco di una reception?
Sono due cose differenti e se hai talento credo siano comunque due lavori che ti possono regalare grandi soddisfazioni.

Che cosa per te non può mancare in un hotel? Che caratteristiche deve avere l’hotel dei tuoi sogni?
Un servizio disponibile 24 ore su 24, un collegamento internet potente, un buon ristorante e un ottimo servizio di colazione, la spa, un’organizzazione funzionale e attenta al cliente. Infine, non deve mancare l’offerta televisiva firmata Sky, in particolare se si alloggia o si soggiorna soli. Mi piace vivere in hotel come a casa, con il televisore sempre acceso. Poi se sono in giro, come spesso accade, e riesco a vedere il mio programma preferito, beh allora bingo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here