Il 20-21 marzo a Firenze si parla di Smart Tourism

È partito il countdown per l’undicesima edizione di BTOacronimo di Buy Tourism Online – che andrà in scena a Firenze il 20 e 21 marzo alla Stazione Leopolda, dove la kermesse ha esordito nel 2008.
Un appuntamento imperdibile per gli operatori del turismo e della ricettività perché si parlerà a tutto tondo di innovazione tecnologica e digitale applicate al travel e al mondo dell’ospitalità.

Right here, right now – qui e ora – è il payoff scelto per BTO11, proprio perché lo Smart Tourism, fil rouge della manifestazione, non è una visione del futuro ma una realtà estremamente attuale per l’industria turistica italiana e internazionale, da cui non si può prescindere se si vuole competere a livello globale. Essere smart nel turismo significa offrire servizi digitali innovativi in grado di migliorare l’esperienza dei viaggiatori, la gestione delle destinazioni, il management e il marketing delle imprese del settore.

Un momento della precedente edizione di BTODestination, Digital Strategy, Food and Wine Tourism, Hospitality sono i quattro topic sui quali è costruito l’intero palinsesto scientifico di BTO11.

Due giornate di conference con più di 130 speaker coinvolti in un palinsesto scientifico che presenta oltre 100 appuntamenti tra:

  • Keynote, interventi di esperti e professionisti sui temi di grande attualità, dai big data al marketing, alle innovazioni tecnologiche;
  • Panel discussion e Round table, appuntamenti di confronto che coinvolgeranno più speaker ed ospiti su uno stesso tema;
  • Cassette degli Attrezzi, momenti di formazione che, da questa edizione, prevedono anche il rilascio di attestati di partecipazione;
  • Product presentation, soprattutto prodotti e novità ICT, ma non solo, delle aziende espositrici;
  • Presentazioni delle Governance delle Destinazioni turistiche.

Il programma di BTO11 è frutto di un lavoro collettivo di 50 persone, il nuovo Advisory Board voluto dal Direttore Francesco Tapinassi, selezionate per le loro esperienze professionali e scientifiche, con l’obiettivo di restituire al pubblico appuntamenti e contenuti all’altezza delle aspettative.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here