Solide basi per guardare oltre

L’attenzione crescente per gli spazi all’aperto e quindi anche verso terrazzi, balconi e rooftop rende protagonisti le balaustre e i parapetti. Il punto di vista di Aluvetro, l’azienda bresciana che su questi temi sta costruendo un’expertise importante
Hotel Winkler, Plan de Corones (BZ)

Design e sicurezza, trasparenza, solidità e resistenza. Caratteristiche essenziali per le balaustre o i parapetti contemporanei, proprietà che devono convivere in soluzioni performanti e facili da installare, ma che possano allo stesso tempo integrarsi dal punto di vista formale con lo stile della facciata e dell’edificio. Considerazioni valide in ambito residenziale ma anche nel settore dell’hospitality, soluzioni evolute che sempre più spesso completano logge, balconi e ampi terrazzi di hotel, alberghi, resort e strutture ricettive. Aluvetro è un brand giovane ma è già assoluto protagonista del settore, grazie a soluzioni dall’alto valore aggiunto e alla capacità di dialogare con progettisti e committenti per customizzare i sistemi in base alle esigenze di ogni singolo contesto. Dell’attività dell’azienda e in particolare delle sue specificità abbiamo parlato con Davide Bonora, Direttore Generale di Aluvetro e con Gianluca Bonometti, Business unit Manager dell’azienda bresciana.

Negli ultimi anni, anche nell’ospitalità, è stata destinata sempre maggiore attenzione agli spazi outdoor e quindi anche a terrazzi, balconi, rooftop. Come si è evoluto il vostro business e quali le nuove sfide da affrontare?

Davide Bonora: Nel mondo dell’hotellerie siamo all’inizio ma abbiamo già all’attivo alcune referenze prestigiose, progetti che abbiamo portato a termine con grande soddisfazione come l’Hotel Schgaguler di Castelrotto per il quale abbiamo fornito tutte le balaustre. Stiamo costruendo un expertise importante in questo settore grazie alla competenza dei nostri Project Manager e alla nostra capacità di ascolto delle esigenze specifiche di ogni progetto. Il desiderio di trasparenza e la possibilità unica di personalizzare le soluzioni si incontrano per soddisfare le esigenze più diverse. Hotel e strutture ricettive in genere propongono sempre più spesso spazi outdoor importanti, sia privati, come terrazzi, balconi e logge delle stanze, sia comuni, come rooftop, piscine ecc. Situazioni che richiedono caratteristiche diverse e massima conoscenza dell’identità dei prodotti per rispondere alle normative vigenti. Anche in questo contesto stiamo investendo per consolidare la nostra posizione per diventare il punto di riferimento. Vogliamo che tutti sappiano che Aluvetro è sinonimo di balaustre architettoniche e che qualsiasi condizione può essere soddisfatta con una soluzione sicura ed esteticamente eccellente.

Dal punto di vista funzionale e di sicurezza, quali sono le caratteristiche più richieste a un parapetto di Aluvetro? Quali i parametri su cui avete concentrato la vostra ricerca?

Gianluca Bonometti: Tutte le nostre soluzioni sono certificate nella loro interezza. Per noi è fondamentale intervenire laddove possibile già in fase di progettazione della facciata. Solo in questo modo possiamo fornire il miglior supporto possibile in termini di consulenza a tutto tondo. Perché il parapetto o la balaustra non devono solo essere valutati singolarmente ma devono essere parte di un sistema complesso che inizia dalla stratigrafia della pavimentazione nella quale saranno ancorati. Potendo intervenire in quella fase si possono trovare accorgimenti utili che possano semplificare l’installazione e che garantiscano solidità dell’ancoraggio. Le nostre soluzioni sono molteplici e possono prevedere profili a vista ma anche telai “annegati” nel pavimento flottante. Pensare alla balaustra come parte del tutto è fondamentale per ottenere la soluzione migliore e per semplificare anche le operazioni di installazione. Una posa corretta permette infatti di assicurare tutte le garanzie previste e completare un percorso all’insegna dell’eccellenza. È quello che Aluvetro vuole fare per ogni progetto.

Aluvetro è un’azienda dinamica e in costante crescita che vuole guardare oltre e diventare il punto di riferimento a livello internazionale del settore balaustre. Vogliamo investire sulle persone e sulla valorizzazione delle competenze, promuovere ricerca e innovazione”.

Davide Bonora

Dal punto di vista estetico invece l’assenza di profili è un trend ancora in crescita?

Davide Bonora: Quello della trasparenza assoluta e dell’assenza di profili è assolutamente un trend importante, basti osservare quanto accade nel mondo dei serramenti e delle finestre con la ricerca spinta di profili minimi e grande spazio alla superficie vetrata. Poter garantire il massimo apporto di luce naturale attraverso balaustre tutto vetro è uno degli aspetti più richiesti anche in strutture ricettive, in particolar modo in questo periodo dopo molti mesi di chiusura. Poter disporre di luce e avere la possibilità di guardar fuori è una sensazione che aumenta il benessere delle nostre case ma anche delle stanze di albergo piuttosto che di un ristorante dal quale godere un bellissimo panorama. Allo stesso tempo non vanno trascurate le esigenze e le richieste di chi vuole una soluzione con telaio in vista per un’immagine contemporanea e minimale. Per questo abbiamo messo a punto Modular che è un sistema modulare di balaustra totalmente personalizzabile sia per quanto riguarda le dimensioni e le misure, sia per la finitura e i colori del telaio stesso. Un sistema che ci sta dando molte soddisfazioni, particolarmente apprezzato dai progettisti che possono definire un involucro di facciata omogeneo e coordinato anche nella parte dei parapetti. Il telaio del vetro può ospitare vetri straficati di diversi colori ma anche lamiere, “bacchette” verticali o tamponamenti di altri materiali. Il telaio è realizzato in alluminio con verniciatura a polvere di alta qualità per garantire la massima resistenza agli agenti atmosferici. Il fil rouge di tutte le nostre proposte è l’eccellenza dei materiali e della ricerca progettuale ad essi applicata, che nasce dall’esperienza di Vetreria Pescini – di cui Aluvetro è lo spin off – e si traduce in un ciclo produttivo certificato al 100%. Partiamo sempre da fornitori certificati con standard elevatissimi sia per quanto riguarda il vetro, sia per i profili metallici e lavoriamo con il nostro staff di progettazione e Ricerca & Sviluppo per sviluppare agganci, ancoraggi e dettagli che possano alzare l’asticella della qualità sotto tutti gli aspetti.

Parapetti e balaustre possono trovare posto anche all’interno di un hotel per delimitare gli ambienti di collegamento e passaggio, i corridoi o gli spazi che si affacciano sulla hall. Proponete soluzioni diverse da quelle per esterno?

Gianluca Bonometti: Assolutamente sì, le nostre balaustre possono essere collocate anche negli ambienti interni per definire percorsi, affacci, delimitare spazi a doppia altezza come possono essere le hall degli alberghi ma anche integrare scale e passerelle di collegamento per camere o spazi comuni. Tutte le nostre soluzioni soddisfano perfettamente gli standard imposti dalle normative vigenti. In particolare per ogni installazione dovranno essere calcolati i carichi distribuiti sulla balaustra, le sollecitazioni sulla struttura e tutti i parametri che tengono conto della destinazione d’uso e della tipologia di edificio nel quale viene inserita. In questo senso ci sentiamo da un certo punto di vista “avvantaggiati” perché la normativa italiana è la più severa, o per meglio dire stringente, e ci permette quindi di mettere a punto sistemi che saranno sicuramente efficaci anche nei mercati internazionali in cui lavoriamo con sempre maggior profitto.

Tutte le nostre soluzioni sono certificate nella loro interezza. Per noi è fondamentale intervenire già in fase di progettazione della facciata. Solo in questo modo possiamo fornire il miglior supporto in termini di consulenza a tutto tondo

Gianluca Bonometti

.

Quali sono oggi gli asset più importanti per Aluvetro? I temi su cui state lavorando con maggiore attenzione?

Davide Bonora: Aluvetro è un’azienda dinamica e in costante crescita che vuole guardare oltre e diventare il punto di riferimento del settore balaustre. Vogliamo investire sulle persone e sulla valorizzazione delle competenze, vogliamo promuovere ricerca e innovazione nel settore sotto tutti gli aspetti del brand e allo stesso tempo allargare ulteriormente i nostri orizzonti con una internazionalizzazione ancora più consolidata e matura. Senza dimenticare il tema della sostenibilità che è nel nostro dna lavorando da sempre con materiali riciclabili e con processi evoluti e attenti all’ambiente.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here