Rocco Forte amplia l’offerta del Verdura Resort con le Private Villas

È un’ospitalità di lusso sempre più esclusiva e sicura quella offerta dal noto resort siciliano di Rocco Forte Hotels, a Sciacca. Ad aprile, all’interno della tenuta di 230 ettari del complesso ricettivo, saranno infatti inaugurate 20 Private Villas, situate in posizione privilegiata su una collina, da cui si possono ammirare il campo da golf e la splendida baia del Verdura.

Il progetto porta la firma di Olga Polizzi, Director of Design di Rocco Forte Hotels, che ha concepito le nuove suite come vere e proprie residenze private ciascuna con una propria identità stilistica. Le superfici vanno dai 200 ai 300 metri quadri, ospitano da 3 o 4 camere da letto, vantano giardini privati con grandi piscine e servizi personalizzati, in base ai desideri degli ospiti.

“Siamo al nostro esordio assoluto per quanto riguarda le ville private – ha dichiarato Sir Rocco Forte e abbiamo studiato attentamente il mercato per assicurarci di offrire i più alti standard di design e servizio  La stessa meticolosa attenzione ai dettagli che forniamo in tutti i nostri hotel sarà impreziosita dal servizio su misura che proporremo nelle ville. Con questa novità vogliamo offrire un’ulteriore scelta ai nostri ospiti del Verdura, consentendo loro di godere di un livello di privacy ancora maggiore pur avendo pieno accesso a tutti i servizi del resort”.

Un omaggio alla tradizione siciliana

L’architettura di ogni villa si ispira ai tradizionali bagli siciliani, di cui incorpora i tratti più caratteristici: tetto piano, scale esterne, volumi regolari. Allo stesso modo, l’uso dei colori caldi della terra richiama quello del tufo siciliano, materiale principe delle costruzioni tipiche della regione.

Disposte su due livelli, le ville offrono un’area living assai luminosa e sono tutte dotate di balcone e accesso diretto alla piscina privata nel giardino panoramico di pertinenza. Il décor interno omaggia alcuni degli emblemi dell’arte siciliana, quali la doratura dei mosaici tardo bizantini della Cappella Palatina di Palermo e le perfette geometrie dei pavimenti di Monreale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here