Starhotels dona mille soggiorni a medici ed infermieri in prima linea

Il simbolo dell'iniziativa di StarhotelsUn nuovo esempio di generosità nel mondo dell’ospitalità italiana. Sulla scia di altri brand alberghieri, anche Starhotels ha scelto di compire un bel gesto per ringraziare chi ha lavorato instancabilmente in prima linea per salvare vite durante l’emergenza sanitaria da coronavirus.

Si chiama “Grazie di cuore”, infatti, l’iniziativa lanciata dal gruppo per regalare agli operatori sanitari dei reparti e degli ospedali Covid 1.000 soggiorni di due notti per due persone colazione inclusa, validi in tutti gli alberghi italiani di Starhotels, dal 1 giugno al 31 dicembre 2020, in base alla disponibilità nelle strutture. Un modo per unire sanità ed ospitalità, due eccellenze italiane di cui dobbiamo essere fieri.

“Nel momento di una coraggiosa riapertura degli alberghi all’accoglienza, Starhotels intende esprimere positività e solidarietà alla comunità italiana – dichiara Elisabetta Fabri, Presidente e Amministratore Delegato di Starhotels -. Il primo desiderio è dimostrare la nostra gratitudine a medici ed infermieri, facendo quello che più amiamo fare, ovvero accoglierli e prenderci cura di loro, con uguale passione e orgoglio”.

“Spero sinceramente che questa sia l’occasione, per chi ha combattuto il virus in prima linea, di concedersi una meritata pausa riscoprendo e godendo la sorprendente bellezza del nostro Paese. L’Italia e gli Italiani sono nel cuore di Starhotels e di tutto il suo team, oggi più di prima”, aggiunge  Elisabetta Fabri.

L’iniziativa lodevole della compagnia alberghiera italiana si aggiunge alla decisione altrettanto encomiabile, presa agli esordi della pandemia, di mettere lo Starhotels Cristallo Palace di Bergamo a disposizione dell’Agenzia di Tutela della Salute della città a titolo gratuito per l’accoglienza dei pazienti Covid-19 in via di guarigione, per diminuire la pressione sugli ospedali del territorio, tra i più colpiti della penisola.

L’iniziativa “Grazie di cuore” di Starhotels sarà divulgata al personale sanitario in collaborazione con SIAARTI (Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva) e FNOPI (Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche).

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here