Turismo: bonus di 600 euro anche per gli stagionali, un atto dovuto

Anche i lavoratori stagionali del turismo avranno diritto al bonus di 600 euro. Finalmente il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo si sta apprestando a far approvare un provvedimento per quei lavoratori che, poiché assunti con contratto a termine, pur essendo lavoratori stagionali, erano stati esclusi dagli interventi di sostegno al reddito del Governo per i mesi di marzo, aprile e maggio.

Il turismo è tra i settore che hanno subito i danni maggiori dalla pandemia, lo hanno riconosciuto tutti. La disponibilità di un sostegno economico per chi è rimasto senza occupazione è vitale per la sopravvivenza di molti lavoratori e delle loro famiglie. Sinora però i più penalizzati in assoluto sono stati gli stagionali, per l’impossibilità di accedere alla cassa integrazione e il mancato accesso al bonus di 600 euro previsto dal decreto rilancio.

 “Si tratta di una correzione necessaria che come Federazione abbiamo richiesto sin dall’inizio – ha dichiarato FIPE – Confcommercio in commento alla notizia -, perché l’esclusione degli stagionali del turismo dal bonus di 600 euro rappresentava una penalizzazione per questi lavoratori in un momento di grande difficoltà per loro”.

Con questo intervento, che attribuirà il diritto al bonus di 600 euro anche a quei lavoratori che in conseguenza dell’emergenza Covid potrebbero avere difficoltà a trovare un lavoro nella prossima stagione estiva, si conclude una vicenda che avrebbe avuto i contorni della beffa per molti lavoratori del settore.

“Era importante – conclude FIPE – Confcommercio – che questa categoria così rilevante per l’attività turistica, e tuttavia così fortemente penalizzata, in questo momento non venisse abbandonata senza alcun sostegno da parte dello Stato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here