Petizioni & Documenti

Una strategia WinWin per l’Italia post Covid-19

Il 19 marzo 2020 con Mauro Santinato abbiamo steso un documento sul quale attirare l’attenzione sia dei professionisti del mondo dell’ospitalità (hanno firmato in 550) che delle autorità politiche che dovrebbero provvedere a un Progetto Turismo Italia in grado di assorbire gli effetti drammatici della pandemia di Covid-19, aiutare il settore a superare il 2020 e rilanciarlo nel 2021. Lo ripubblico a futura memoria perché nessuno possa dire che mancavano idee e proposte concrete

La crisi del Covid-19 sta bloccando l’Italia e tutta la sua economia con drammatiche ricadute sociali. Diamo per scontato che il Covid-19 si esaurirà entro i prossimi mesi, grazie alla quarantena, al caldo, agli anticorpi.
Restano le prevedibili macerie sociali ed economiche che vanno affrontate con la stessa decisione con la quale abbiamo isolato il virus e la sua possibilità di contagio.
La crisi del Covid-19 ha dimostrato innanzitutto che tutto ciò che ruota attorno all’ospitalità, che sia ricettiva, ristorativa, ma anche moda, design, sport, animazione, istruzione, è diventato l’asse portante del nostro Paese anche per gli altri settori economici, dall’agricoltura ai trasporti, dall’industria manifatturiera a quella del digitale.

Per ripartire ci vogliono idee chiare, progetti finalizzati, investimenti finanziari. Il modello Alto Adige-Sud Tirolo – il più efficiente e dinamico oggi esistente in Italia, cresciuto nel corso degli ultimi trent’anni – andrebbe allargato all’insieme dell’economia italiana: investimenti mirati al miglioramento qualitativo delle strutture, delle infrastrutture, dell’intelligenza umana. In Sud Tirolo la Provincia Autonoma di Bolzano e le banche a partire dall’inizio degli anni Novanta hanno promosso e finanziato l’ammodernamento del sistema turistico, che fossero impianti di risalita, strade forestali, alberghi, ristoranti, trasporti, musei, tangenziali, tunnel, ferrovie locali, scuole professionali; il tutto finalizzato a migliorare l’accessibilità alle valli e alle destinazioni turistiche, all’arredo urbano impostato sulla pedonalizzazione dei borghi turistici, al miglioramento di alberghi e ristoranti, a una cultura scientifica dell’accoglienza e dell’ospitalità da parte degli operatori del settore agganciata al Genius Loci del territorio.

 

 

È stato un progetto di riqualificazione dell’offerta ricettiva basato su un’edilizia innovativa, con la certificazione ambientale ClimaCasa, sull’aumento per gli alberghi delle volumetrie (più camere) e la realizzazione di centri benessere di grandi dimensioni finalizzati alla crescita qualitativa (che si è tradotta in un incremento del Rev/Par per singolo albergo e quindi del valore aggiunto economico complessivo), all’insegna delle migliori tecniche e tecnologie esistenti, alla realizzazione di centrali elettriche a biomassa disseminate sul territorio, il tutto agganciato a una formazione permanente e virtuosa del personale, a una strategia di Marketing condivisa dell’intero territorio declinata per valli e singole destinazioni, con il settore dell’ospitalità al centro delle strategie politiche della provincia autonoma. Il settore agroalimentare e quello artigianale sono vissuti in simbiosi con quello dell’ospitalità contribuendo alla crescita della ricchezza del territorio, stabilizzando il mercato del lavoro.

Che cosa si deve fare per rilanciare l’intera economia italiana dopo lo stop imposto dalla crisi del Convid-19?
Predisporre una sorta di Piano Marshall, finanziato innanzitutto dall’Italia e successivamente anche dall’Unione Europea, dove lo Stato finanzia al 50 per cento l’ammodernamento del parco alberghiero italiano, delle destinazioni turistiche, delle infrastrutture stradali e ferroviarie, in una logica WinWin: ogni progetto deve essere finanziato al 50 per cento dai privati a fronte del quale lo Stato raddoppia la cifra impegnata controllando la realizzazione e la coerenza ambientale del progetto.
Questa crisi è epocale: è la più grave che il pianeta ha conosciuto dalla fine della seconda guerra mondiale. E’ anche l’occasione per rilanciare l’economia planetaria su basi più ecosostenibili, più mirate al benessere materiale e culturale della specie umana che mai come in questa occasione si è accorta di essere una sola specie, l’Homo Sapiens, e di vivere sullo stesso pianeta.

Per l’Italia, che si è trovata al centro della crisi proprio grazie al successo del suo modello turistico e industriale legato all’estrema mobilità delle merci, delle idee, degli esseri umani garantita dall’economia globale che si è affermata a partire dalla fine della Guerra Fredda, è l’occasione per dare omogeneità al sistema economico nazionale, sviluppare finalmente il Meridione d’Italia, scrigno incomparabile di ricchezza naturale quanto umana e culturale, sulla base di modelli ecosostenibili che superino quelli industriali obsoleti e soprattutto insostenibili dal punto di vista ambientale e della salute pubblica.
Come fecero le generazioni uscite dal disastro della seconda guerra mondiale, per ripartire ci vogliono voglia di vivere, creatività, abnegazione, lungimiranza. Ci vuole anche un Ministero del Turismo dotato di poteri e risorse finanziare adeguate che coordini l’attività delle Regioni ma anche degli altri ministeri coinvolti nel settore dell’ospitalità, dall’agricoltura ai trasporti, dalle infrastrutture all’istruzione.

L’Italia nel 2019 dal solo incoming turistico ha incassato 44,5 miliardi di euro (dati della Banca d’Italia), erano 30 miliardi nel 2011. Quale altro settore vanta simili risultati nel decennio 2010-2020? Il settore dell’ospitalità pesa per un quarto se non un terzo del PIL italiano di 1800 miliardi di euro. E’ un settore in attivo da almeno 10 anni a fronte di un Paese immobile nei settori tradizionali della manifattura. E’ nell’ospitalità che val la pena di investire perché l’Italia è tra i grandi protagonisti di un settore, il turismo, che nel solo 2019 ha coinvolto 1,4 miliardi di viaggiatori internazionali (erano 25 milioni nel 1950 e ancora 500 milioni nel 1990). Il turismo italiano ha il vento nelle vele perché l’Italia è vita, è Storia, è cultura.

Hanno firmato la petizione

Renato Andreoletti, Mauro Santinato, Marilena Abbruzzese, Sara Abdel, Victoria Abugova, Andrea Ferrari Accjaioli, Massimo Acquani, Andrea Agazzani, Giancarlo Alabiso, Andrea Albiero, Cesare Aldesino, Virgillito Alfio, Tonio Alterio, Franco Alzetta, Marcia Amaral, Barbara Amarotto, Fausto Amendola, Franco Andreoletti, Rino Antonello, Mara Antonetti, Mario Apicella, Lucia Ardito, Marco Arlotti, Bruno Arrighetti, Gianmario Artosi, Aicha Asnar, Paolo Asnicar, Alessandro Augier, Andrea Babbi, Letizia Baccan, Nicola Badiali, Vincenzo Baldari, Armando Ballarin, Cornelia Baltag, Mara Tiziana Banfi, Riccardo Barcellesi, Simone Bardazzi, Anna Barreca, Marcello Basile, Federico Bazzarini, Umberto Beati, Erika Beatrice, Carina Becker, Marina Beghè, Claudia Bellachioma, Mario Belli, Beatrice Bellini, Danilo Bellomo, Valentino Sauciur Belsito, Stefano Beltrame, Valerio Beltrami, Tommaso Berni, Massimo Berti, Simone Bertuzzi, Pier Giorgio Benfenati, Mauro Bernardini, Andrea Bettanin, Emanuele Bianchini, Marco Bianciardi, Pietro Bianchi, Simone Patriarca Bianchini, Vincenzo Bianconi, Fabrizio Bilancioni, Sara Biondi, Carmen Bizzarri, Daniele Bizzoni, Marco Bizzoni, Marisa Bloise, Francesca Bogliaccino, Maria Grazia Bon, Cristina Bonassi, Marco Bonatta, Caterina Bonechi, Michele Bonetti, Paolo Bonfiglioli, Silvana Bonelli, Marco Boni, Stefano Bonini, Emanuele A. Bonotto, Gabriele Bonu, Mario Borghesi, Gerardo Borracino, Vinicio Borsi, Carlo Bortott, Giuseppe Bottero, Francesca Botticella, Maddalena Bottura, Roger Bozen, Antonio Brarda, Silvano Brignoli, Ornella Brondi, Mauro Bruckner, Mirella Brun, Manuele Bruzzichelli, Enzo Buono, Massimo Burchianti, Giuseppe Bussetti, Rossella Calabrese, Roberta Callarà, Vittorio Caminiti, Simone Cammarota, Roberta Campana, Ignazio Campoccia, Gianni Canelli, Rosanna Canzonieri, Lorenza Capannelli, Elisabetta Caporaso, Erika Caproni, Francesco Paolo Caracausi, Marco Carannante, Antonella Carmignano, Giancosimo Carogiulo, Cosimo Carrieri, Umberto Caruba, Luca Giuseppe Carughi, Giulia Casagrande, Massimo Casati, Peter Castelforte, Annamaria Castella, Gaetano Castellano, Maurizio Castellani, Massimo Cavalieri, Marcello Ceccaroli, Vittorio Centanni, Pietro Cerullo, Vilma Cerveri, Gianluca Ceschi, Marco Cestari, Alessandro Cestele, Riosanna Chiaromonte, Seymons Christian, Dimitri Ciaschini, Francesco Cinquegrano, Anna Cioffi, Enrico Cipolletti, Floriano Cirillo, Sara Cocciolo, Jean George Comin, Nazareno Conti, Fabio Corona, Claudia Corsi, Fabrizio Coscia, Roberto Cozzani, Giuseppe Cranchi, Teresa Cremona, Seymons Christian, Carlo Crocicchia, Sergio Cucini, Mauro Cusinato, Glauco D’Agostino, Pippo D’Agostino, Diego D’Amario, Alvaro D’Ambrosio, Francesca D’Ambrosio, Bartolomeo D’Amico, Justine D’Angelo, Domenico D’Avanzo, Raffaele D’Emilio, Concetta D’Emma, Claudia Da Rin, Fabio Dadati, Fabrizio Dallavalle, Carlo De Caprio, Bruno De Caria, Simone De Feo, Michela De Martino, Angela de Michele, Lorenzo De Marco, Giovanni De Natale, Domenico De Pinto, Mauro De Rinaldis, Antonio de Septis, Domenico De Vanna, Giancarlo De Venuto, Elia Pietro Dedato, Ramona Del Priore, Giovanni Del Vecchio, Sandra Della Biancia, Alfonso Della Monaco, Fiorenza Mirella Dello Russo, Eliza Demian, Francesco Dicuonzo, Francesco Di Filippo, Francesco Di Giacomo, Guglielmo Di Lallo, Antonio Di Meglio, Laura Diotallevi, Carlo Dipalma, Giuseppe Distaso, Francesco Donnarumma, Paolo Esposito, Robert Esposito, Fabrizio Fabbri, Domenico Fabiano, Milva Falcinelli, Mariavittoria G. Fanizza, Matteo Favalessa, Serafino Favero, Katiuscia Favilli, Angelo Felice, Dario Ferrante, Antonella Ferro, Angelo Feriani, Rosario Ferrara, Tonia Ferrigno, Daniele Ferrini, Milena Fi, Sietta Fischetti, Flavia Fontanesi, Tommaso Foscarini, Barbara Francesconi, Mina Franchini, Massimo Franzetti, Stefano Frattali, Anna Frustagatti, Gian Paolo Fumagalli, Alessandra Galletti, Eugenio Galli, Francesco Galli, Giuseppe Galli, Angelo Galtieri, Giulio Gambardella, Roberta Garibaldi, Sigfrido Garifo, Nicola Gasperini, Francesco Maria Gentile, Santino Gerra, Rosalba Ghiani, Gabriella Ghigi, Sabrina Giannetti, Annalisa Giannini, Domenico Gioia, Gaetano Giordano, Umberto Giordano, Lucia Giovannelli, Cristina Giudice, Antonio Giuliano, Alessandra Giulini, Stefano Giuliodori, Zeno Govoni, Gian Luca Gozzo, Alberto Gradante, Elisabetta Grimaldi, Lory Green, Eleonora Grillo, Massimo Grossi, Ennio Baratella Gruber, Stefano Gualtiero, Nicola Guariglia, Antonino Guarracino, Dora Gulli, Giacomo Guzzardi, Yunaiza Guerra, Annamaria Guerrina, Napoleone Guido, Lucia Guidoni, Francesco Guidugli, Gianni Gulli, Maurizio Faroldi, Mirco Fattori, Nicolò Fava, Luigi Ferreri, Rita Rossi Filangieri, Matteo Filippi, Bora Kercuku, Anna Kravchuk, Maria Ibba, Camillo Iacono, Michela Iannotta, Alfonso Imperato, Lorena Interlandi, Gabriele Ioseffini, Alfonso Iovine, Maurizio Ippolito, Giulietta Isola, Cetti Italiano, Roberto Laglia, Mario Lai, Carmine Lamorte, Ciro Langella, Ciro Lang, Karin Lanzer, Maria Teresa Lanzinger, Andrea Laratta, Alberto Lavorgna, Loredana Lavorgna, Ercole Lega, Louis Leo, Sandro Lepri, Tonino Lina, Christian Locatelli, Silvia Locatelli, Raffaella Lodola, Francesco Longheu, Sergio Longo, Lauro Lotti, Stefania Lunedì, Barbara Luvero, Maria Luvero, Massimo Macchi, Nicole Macchi, Davide Malinpensa, Christian Malinverni, Stefano Mandò, Cataldo Manelli, Stefano Manfrè, Shorena Manjavidze, Emanuele Mansueti, Luciano Manunta, Luigi Manzo, Stefania Marabelli, Federica Marcacci, Giorgio Marcato, Marco Marchese, Paola Marin, Matilde Marchetti, Gino Marchionna, Chiara Mari, Omero Mariani, Giuseppe Mariano, Gaetano Giuseppe Marinaccio, Piero Marini, Paola Mariottini, Alice Marmorini, Rossana Marotti, Elena Artus Martinelli, Miriam Martini, Andrea Martoglio, Korneliya Martynishyna, Antonio Marroni, Maria Teresa Martucci, Simonetta Marvaldi, Marco Massai, Pasquale Mattera, Emanuela Mattioli, Irene Mattiolo, Alberto Mayer, Francesco Mazzella, Claudia Melchionna, Giuseppe Mendola, Massimiliano Mengia, Falco Michele, Emilio Milano, Gian Stefano Milani, Giuliano Milelli, Francesco Manuel Minichino, Mimmo Minichino, Maurizio Mirabelli, Lucia Miranda, Fiorenza Mirella, Paola Missiaja, Simona Elena Mocanu, Stefania Mocchiutti, Simona Elena Mocano, Walter Molaschi, Antonio Montagna, Marco Montagnani, Claudio Montanari, Giovanni Monti, Monica Montini, Giusi Morabito, Giancarlo Morisi, Raisa Moroianu, Gabi Münkel, Cosimo Musio, Diana Mutruc, Moncea Narcisa, Maura Narcisi, Pietro Nardini, Giancarlo Negro, Maria Cristina Neri, Silvio Nolli, Palmiro Noschese, Clara Orfanelli, Aldo Palaoro, Viola Michele Paganelli, Antonio Palmieri, Fabio Palmiotto, Raffaello Panariello, Giulia Pane, Silvio Pannace, Tito Spiro Papa, Rinaldo Panucci, Rosario Paolino, Giovannangelo Pappagallo, John Paronitti, Gabriella Passaro, Marina Pasquini, Roxana Elena Pãtraşcu, Luigi Patrone, Gruia Paul, Carlo Pazzaglia, Resi Pedercini, Jean-Claude Pedone, Stefania Pennino, Denyse Perathoner, Ivan Peretti, Antonio Percario, Pasquale Persico, Fabrizio Bitto Petreni, Gianluca Petta, Anna Piccoli, Gianluca Piemonte, Marina Pieroncini, Stefano Pietrolucci, Emiliano Pigliapoco, Marcella Pini, Ottavio Pinnola, Toti Piscopo, Aurelio Pispero, Christian Pizzinini, Consolata Plantone, Patrizia Poggi, Gialuana Poli, Vincenzo Presti, Francesco Proietto, Elle Punto, Andrea Quartucci, Aurelio Quartucci, Salvatore Silvio Raciti, Ilaria Raimondo, Alfredo Raineri, Umberto Ranaldi, Bruno Rapa, Giancarlo Raschi, Alessandra Ravasi, Gino Razzano, Mino Reganato, Stefano Regine, Luisa Rellini, Giuliana Repetto, Dario Fernando Jaramillo Revelo, Claudio Ricci, Claudio Righetti, Ruggero Cavalierenero Rinaldin, Vladimiro Riva, Fabio Rivi, Maria Teresa Rizzi, Paola Rizzitelli, Franco Rocchi, Paolo Romano, Maurizio Romani, Daniela Romeo, Carlo Romito, Gianfranco Rondi, Marco Rossi, Ugo Rossi, Giovanni Rosso, Piero Rotolo, Giacomo Rubini, Cosimo Rubino, Francesco Russo, Roberto Russo, Renato Sabella, Renzo Salmasi, Consiglio Salvatore, Viviana Salvetto, Flora Samson, Giampaolo Sanna, Donato Santimone, Luca Santini, Stefania Saraceno, Laura Sarchiani, Daniele Sartini, Fabio Sartorato, Mauro Schrott, Mario Scialabba, Massimiliano Schiavon, Luigi Sciarra, Gaetano Sciatà, Luigi Schioppa, Luca Sconfienza, Filippo Scordino, Rita Scuderi, Giovanni Sedda, Jeanette Segerholm, Alessandra Zunino Segre, Santina Zambon Seno, Laura Serchiani, Vincent Sergi, Eglantina Siena, Marco Rossi Siena, Gerolamo Silvestrini, Tiziano Simonato, Giovanni Simoncello, Donato Simone, Davide Simonelli, Mara Sisti, Michelle Smith, Patrizia Sofia, Carla Solari, Alfio Solo, Letizia Sortino, Romano Spadano, Mirka Spader, Giovanni Spina, Orazio Spina, Francesco Spinelli, Aurora Spurio, Carlo Stanglini, Ennio Stocco, Marinella Ferrari Stognone, Stefania Stoppani, Daniela Strubel, Valerio Tabacchi, Riccardo Tajani, Giuseppe Taranto, Adolfo Tavernier, Roberto Tebaldini, Alessandra Tiengo, Esposito Tommaso, Ttpar Tommy, Mario Tonolio, Angelo Tonolo, Sebastiano Torilini, Maria Antonietta Tortola, Antonio Tosiani, Lorenzo Raffaele Totaro, Marco Trozzi, Roberto Vagnini, Stefano Valariano, Andrea Valente, Davide Valpreda, Nadia Valeriano, Pier Carlo Vallerga, Gianmarco Varrone, Daniela Vasta, Maria Grazia Ventura, Nicola Verdolin, Pierluigi Vezzosi, Antonio Vezzoso, Lorenzo Vidoni, Walter Viglianco, Simone Villa, Michele Viola, Marco Volpe, Aldo Werdin, Monny Wur, Rizzo Yonata, Samuel Zambelli, Stefania Zanuso, Dario Zedde, Giorgio Zini, Daniele Zunica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here