WeChat Tourism promuove il turismo italiano in Cina

Una grossa opportunità quella offerta dalla neonata WeChat Tourism al nostro Paese. Grazie all’app di messaggistica più popolare in Cina (oltre un miliardo di utenti all’attivo) ora è possibile promuovere con più efficacia il nostro patrimonio artistico, culturale, paesaggistico, e il made in Italy in generale nel Paese asiatico. Non è un caso che, come si legge sul sito che presenta il servizio agli operatori turistici, abbiano già aderito città come Milano, Venezia, Firenze e Roma, che puntano molto sul turismo internazionale e sul mercato cinese in particolare.

Il progetto WeChat Tourism è frutto della collaborazione tra l’azienda bresciana Neosperience – tra i principali player nel settore della Digital Customer Experience -, la partecipata Value China – start up innovativa dedicata al mercato cinese e asiatico per la fornitura di prodotti e servizi digital – e Terence Holding, casa madre di WeChat, con il patrocinio di Enit (Agenzia Nazionale del Turismo).

Tencent investirà sulla diffusione di WeChat Tourism lato Consumer, promuovendo la destinazione e i servizi nei suoi canali social esistenti e attingendo alle sue risorse interne per promuoverlo, oltre all’app WeChat. Neosperience curerà la parte Business, impegnando le proprie risorse e quelle di Value China per aiutare tutti gli operatori a valorizzare insieme alle loro attività il patrimonio culturale, artistico, enogastronomico e naturalistico italiano.

“Siamo entusiasti di sviluppare questa iniziativa ambiziosa per rilanciare il settore turistico del nostro Paese e fornire a tutti gli operatori turistici nuove opportunità di business dopo un periodo di grande sofferenza economica – ha dichiarato Dario Melpignano, Presidente di Neosperience -. Lo sviluppo e fornitura di servizi digitali innovativi che valorizzano il territorio e l’offerta degli operatori gioca un ruolo chiave nel momento storico che stiamo vivendo”.

“L’iniziativa WeChat Tourism è un asset fondamentale per la promozione della destinazione Italia in Cina – ha aggiunto Luca Qiu, CEO di Value China -. La messa in gioco della maggiore app di messaggistica, social e di pagamenti cinese crea un nuovo scenario di rilancio del turismo e un’opportunità unica per l’intero settore e l’economia italiana. Attraverso soluzioni tecnologiche innovative e piattaforme di servizi intelligenti potremo ispirare e guidare i turisti cinesi verso la destinazione prescelta dialogando con loro con l’app che usano di più, ogni giorno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here