Virkill, l’innovativo tessuto che protegge da virus e batteri e non teme lavaggi

Dalle divise ai copriguanciale, dalle tovaglie ai topper e ai piumini: il tessuto rivoluzionario di Italtex garantisce una sicurezza al 100% per un’ospitalità a prova di virus e batteri. Un prodotto che mantiene inalterate le sue caratteristiche nel tempo

Un tessuto made in Italy in grado di neutralizzare il virus che sta mettendo a dura prova il pianeta, quello del Covid. Non di fantascienza stiamo parlando, ma del frutto del lavoro di ricerca e ingegno di Italtex, storica azienda specializzata del comasco che ha ideato e realizzato Virkill, il tessuto anti-coronavirus, mettendolo a disposizione di chi lavora nel mondo dell’hotellerie – così come nella ristorazione o nel wellness – con una serie di prodotti ad hoc.

L’anti-Covid che non teme i lavaggi

Alla base di tutte le realizzazioni c’è il tessuto, reso rivoluzionario da un elemento nascosto al suo interno, ovvero le nano-particelle di rame “fuse” nel filo, caratteristica che distingue il tessuto da un semplice trattamento antivirale superficiale che si può deteriorare col tempo (l’efficacia di Virkill è duratura e certificata anche oltre i 100 lavaggi). Elementi invisibili all’occhio umano, quelli che rendono Virkill proattivo contro il Covid, ma che hanno la capacità di neutralizzarlo grazie a caratteristiche naturali che sono state testate negli ultimi mesi da laboratori indipendenti italiani e britannici.

Il tessuto è stato certificato specificatamente nei confronti del Covid-19 con ottimi risultati: il test ha riscontrato un indice Mv (attività antivirale) pari a 3.25, che corrisponde ad un’inattivazione del virus Sars-CoV-2 superiore al 99,9% già al primo controllo. Virkill è anche un tessuto antibatterico testato sia su batteri Gram-negativi (Klebsiella pneumoniae), sia su batteri Gram-positivi (Staphylococcus aureus), dimostrando una eccezionale attività antibatterica, con una riduzione batterica pari al 100%.

Un tessuto versatile, perfetto per le divise

Virkill è un tessuto che è possibile indossare e capace di rispondere a tutte le esigenze dei professionisti del settore, come ha dimostrato la prima collezione presentata all’iconico hotel Hyatt Centric di Milano. La gamma comprende le divise per bartender e chef, così come le uniformi per camerieri e donne delle pulizie; e ancora, tovaglie e runner per i ristoranti e copriguanciali, topper letto e piumino copriletto per le stanze di albergo, oltre che ciabattine, copri lettino, kimono e accappatoio per i centri benessere.

Virkill ha anche superato il patch test per la compatibilità con il contatto con la pelle, risultando “dermatologicamente testato, adatto a soggetti con pelle sensibile”. Il test h-Clat per la determinazione del potenziale sensibilizzante su monociti/macrofagi è risultato “non sensibilizzante”: il tessuto è quindi ipoallergenico, minimizzando il rischio di allergie.

Infine, il tessuto non è disponibile solo nel suo colore giallo naturale, che deriva dalle nano-particelle di rame contenute nel filo: può essere infatti tinto con i colori richiesti dal cliente mantenendo le sue caratteristiche. Un processo di tintura studiato ad hoc ha infatti permesso di certificare il mantenimento delle proprietà antivirali e antibatteriche anche del tessuto colorato.

2 Commenti

  1. buougiorno,
    sono interessata al vostro prodotto in primis come tovagliato di sala in un secondo tempo per camere,
    mi interessa un colore rosso come formato coprimacchia 100×100 160×160, 180×180. più tovagliolo, resto in attesa di conoscere i prezzi i tempi di consegna e la possibilità di avere un campione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here