A Venezia brilla una stella in più: al Bauer arriva lo chef Cristiano Tomei

L’Hotel Bauer Palazzo di Venezia, icona dell’ospitalità veneziana di lusso, è stato recentemente acquisito da SIGNA Holding, la più grande società immobiliare privata austriaca che detiene e gestisce, in cooperazione con altre imprese, prestigiose strutture alberghiere nei luoghi più belli dell’Europa centrale.

Con il cambio di proprietà si apre un nuovo capitolo per il Bauer di Venezia, segnato in particolare da una ventata di novità nella sua proposta gastronomica: per allietare e sorprendere il palato degli ospiti e della clientela esterna l’albergo ha chiamato nientepopodimeno che Cristiano Tomei, chef stellato e noto volto televisivo.

Cucina d’autore su misura

Il nuovo Settimo Cielo Rooftop Restaurant, aperto al settimo piano del Bauer Palazzo, sarà il regno creativo ‘lagunare’ dello chef Cristiano Tomei che – con l’entusiasmo e l’estro creativo che lo contraddistinguono – ha ridisegnato il format culinario del cinque stelle veneziano secondo un approccio d’avanguardia.

Al Settimo Cielo l’ospite viene accompagnato in un percorso dove ogni piatto è una sorpresa. Nessun menu, ma solo la scelta delle portate, 7 o 9, create su misura per l’ospite. Un’emozione tailor made da vivere nell’eleganza della nuova sala ristorante dal design raffinato con avvolgenti sedute in velluto color rosa-cipria, arredi in ottone e maestosi lampadari di vetro di Murano. E nella bella stagione, ci si sposta sulla grande terrazza panoramica, la più alta di Venezia, e sulla caratteristica altana, dalla quale si gode una vista impareggiabile sul Canal Grande e sulla Basilica di Santa Maria Della Salute.

I piatti della tradizione al De Pisis

Il tocco di Tomei è presente anche al ristorante De Pisis posizionato al piano terra e dallo stile più classico, con tre luminose sale interne e un’ampia terrazza a livello dell’acqua. Grazie all’incontro con l’expertise del resident chef Dario Parascandolo, e per venire in contro alle esigenze di una clientela internazionale desiderosa di sperimentare la cucina italiana, è stata ideata una proposta di piatti che celebra la tradizione veneziana e mediterranea. Un menu con una gustosa selezione di piatti che cambiano in base alla stagione e alla reperibilità degli ingredienti, ideali sia per un pranzo informale, sia per una cena raffinata.

Il Bauer di Venezia

Da quasi 150 anni l’Hotel Bauer Palazzo è sinonimo di autentica ospitalità ed eleganza veneziana. L’atmosfera senza tempo e la posizione privilegiata direttamente sul Canal Grande, a pochi minuti a piedi da Piazza San Marco e dal Teatro la Fenice, hanno conquistato i viaggiatori di tutto il mondo fin dall’apertura nel 1880. I padroni di casa a quel tempo erano Julius Grünwald, imprenditore austriaco, e la moglie (figlia del signor Bauer), poi nel 1930 l’hotel fu venduto ad Arnaldo Bennati, affermato costruttore navale ligure, che ne curò un importante restauro. Dopo vari passaggi di proprietà, dalla scorsa primavera l’Hotel Bauer Palazzo è tornato in mani austriache con l’acquisizione da parte di SIGNA Holding.

Il Bauer ha due anime: una urbana e contemporanea, racchiusa nell’ala dell’albergo che guarda la chiesa di San Moisè; l’altra neogotica veneziana con vista sul Canal Grande. Gli ambienti interni sono un esempio di stile art dèco ben conservato nel tempo, con arredi d’epoca, pregiati tessuti, scintillanti lampadari in vetro di Murano, pavimenti in marmo e tipici soffitti in stucco intagliato. Espressione di un lusso tipicamente veneziano sono anche le 137 camere e le 54 le suite, tutte arredate con mobili antichi e curate nei minimi dettagli per garantire il massimo comfort, e ben 40 stanze sono dotate di balcone o terrazza da dove poter ammirare la Serenissima in completa privacy.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here